Mag 14

Arcoveggio: le corse di giovedi' 16 maggio 2019

corsa bolognaAnziani e tre anni in scena all’Arcoveggio. Dopo una settimana d’inattività, tornano le corse al trotter dell’Arcoveggio con un convegno dall’elevato standing tecnico, su cui troneggiano un suggestivo miglio riservato agli anziani, una intrigante sfida per tre anni sui due giri di pista, ed infine il consueto ma mai scontato handicap deputato a chiudere in bello stile l’appuntamento pomeridiano sotto le Due Torri.

Posto come sesto round agonistico di un giovedì che vivrà il suo prologo alle 15.30, il clou vede all’opera soggetti dalla brillante forma atletica come Tantalio, allievo del team Gocciadoro, oggi interpretato dal rivale in ottica classifica nazionale, Antonio Di Nardo, oppure United Roc, giumenta dai trascorsi classici alla prima uscita del 2019, la quale si avvarrà della prestigiosa guida di Vp Dell’Annunziata, per non parlare della ritrovata ospite piemontese Tatanka Cup, improvvisata da Roberto Andreghetti, e della generosa proposta di Lorenzo Baldi, Rouen Peste Tft. Promettenti tre anni anticipano di 30 minuti la disputa dal “centrale” con l’invitto Altair severamente esaminato da coetanei dello spessore di Ares Gar, Arnold Cup e Amerique Clemar, quest’ultima da qualche giorno passata in training a Battista Congiu e guidata dal catch "di casa” Roberto Andreghetti, senza trascurare le qualità velocistiche dell’ozzanese Amber Trio, con Marco Stefani nelle vesti di fidato partner.

All’epilogo, diciotto agguerriti binomi si sfidano sulla media distanza in schema ad handicap che potrebbe premiare le precipue caratteristiche di Vivace Bargal, con Speedy Velotti alle redini, la forma di Ursula Trio, guidata dal felsineo Marco Stefani, nonché la grinta del figliol prodigo Rubacuori Alca, di ritorno dopo qualche stagione in scandinavia, la generosità di Super Op e la classe dell’estremo penalizzato Singer Del Ronco, carta griffata Di Nardo per il training di Gennaro Casillo.

Apertura di pomeriggio in compagnia dei gentlemen e di cadetti dalle solide referenze agonistiche, con il pronostico in bilico tra le coppie Zonin Jet /Rebecca Dani, Zaffiro Jet/Filippo Monti e Zlatan J Bay/Lucia Pasqualini, mentre alla seconda il testimone passerà agli allievi, la nuova linfa del trotto tricolore, che a bordo di esperti anziani si misureranno sulla breve distanza con i promettenti figli d’arte Piscuoglio, Mollo e Savarese (Giusy), in lizza per la vittoria alle redini rispettivamente di Rotary Club, Vicky Roc e Pickering, non a caso i migliori prospetti dell’affollato lotto di partecipanti. Soggetti di cinque e sei anni incrociano le armi alla terza corsa, due giri di pista per i dieci partecipanti e chance cospicue per Violet And Glory, Velox Mail e Vortice D’amore, solidi atout per Cuglini, Edoardo Baldi e Antonio di Nardo più che mai lanciato all’inseguimento della leadership nazionale detenuta ancora da Alessandro Gocciadoro, mentre si limitano al podio le ambizioni del cresciuto Untouchable Lg e del macchinoso Velez D’Aghi; poi, la leva 2015 protagonista alla quarta, "seconda Tris nazionale", con Greppi e Zaira Dvs prime scelte su Zar Parlante e Andreghetti, e Zax Club, nella versione Erik Bondo.

Prossimo appuntamento all'Arcoveggio domenica 26 maggio, alle 15.

Questa news è stata letta 478 volte dal 14 Mag 2019