Giu 17

Merano: resoconto di domenica 16 giugno 2019

Ippodromo MeranoUna calda giornata, attutita nell’impatto termico da un piacevole vento delle vallate circostanti la conca meranese, ha fatto da sfondo alla 5.a giornata di corse all’ippodromo di Maia. Posta in chiusura di convegno l’attesa prova per i siepisti della generazione più giovane che proponeva la prima assoluta sulla pista del miglior tre anni della leva 2016, Sky Constellation, misurato dall’ambizioso Lord Dragon e un manipolo di più che validi coetanei. Due, anzi tre, i riscontri della corsa. Imbattuto in quattro uscite 1)Sky Constellation al momento è un saldo leader della generazione e la sua quarta facile affermazione non ha fatto altro che confermarlo. 2)Lord Dragon è un siepista molto dotato ma è come un diamante ancora grezzo. Due volte su tre è caduto e delle sue capacità se ne intravvede tutto il potenziale, non trovando compimento in pista. 3) La linea o meglio la statura della vincitrice del Prime Siepi, la femmina Thebah, è di quelle importanti, poichè a contendere fino in fondo la vittoria a Sky Constellation nella condizionata odierna è stata l’allieva di Paolo Favero oggi vestita dei colori di Lydia Olisova. Positivi alle piazze sia il cresciuto World Speed che il debuttante Always Running. Questa condizionata fungeva da test per il Premio dei Giovani, la Listed Race di fine mese alla quale i migliori tre anni verranno ora indirizzati.

In apertura Temperament ha esordito in modo egregio sullo steeple meranese vincendo in totale sicurezza nelle mani di Josef Bartos per i colori del signor Aichner , stessi colori gialloneri che si sono invece sfuggire la vittoria nelle prove successive; Kazoo nel discendente in siepi è finito forte in fondo non in tempo per acciuffare Au Pied Leve, ben calibrato da Jan Faltejsek (vincitore il giorno precedente del Gran National di Svezia) e il qualitativo Broughton all’esame di riparazione nella corsa in cross country, si è visto infilare da Kubali che a proposito di qualità non ha nulla da invidiare agli specialisti che oggi ha sorvolato in dirittura dopo corsa di estrema attesa.
Nelle due corse per amazzoni e cavalieri, settimo sigillo (!) stagionale per Claudia Wendel , oggi in corsa in avanti con l’atteso Neruda, e per il giovane Global Myth venuto su con altro passo dopo qualche intralcio con Alberto Berton a piegare un positivo Hills of Rome.
La stagione procede con l’appuntamento di domenica prossima 23 giugno, 6° giorno di corse della riunione primaverile.

Tutte le informazioni, i partenti, gli arrivi, le foto ed i video delle corse saranno consultabili sul sito: www.ippodromomerano.it.

Questa news è stata letta 330 volte dal 17 Giugno 2019