Lug 6

Cesena: resoconto di venerdi' 5 luglio 2019

 premiazione Pr.Hippoweb 2019Tilde Mati si prende la TQQ, Buena Suerte Bi debutta alla grande, il tricolore sventola nella sfida Italia /Usa. Prologo serale, la prima delle due manche della kermesse internazionale, miglio per anziani con Solimano e Giovanni Ghirardini investiti del ruolo di favoriti su Total Gams e Roxy Viking, ma alla prova dei fatti labili leader di un miglio vinto in 1.14.8 da Total Gams dopo brillante percorso esterno, per la gioia dello statunitense di chiare origini italiane John Calabrese, nei confronti del rappresentante locale Carlo Hudorovich e della positiva Roxy Viking, terzi ancora gli ospiti con Paul Minore e Saira a precedere il connazionale Joe Faraldo in sediolo a Valkyrie Matto. Parentesi di grande suggestione con il debutto dei puledri e la vittoria, in 1.19.8, per la favorita Buena Suerte Bi, allieva di Tiberio Cecere a segno per i colori della Scuderia Biasuzzi e nelle mani di Vp Dell’Annunziata, al secondo posto Bolivar Roc e al terzo Balillas Light, al largo per un giro e ancora tonico nel finale. Non ha tradito le attese il secondo e decisivo episodio della sfida per gentlemen driver Italia vs Usa, con Power Treb e Thomas Manfredini ai vertici del pronostico e poi vincitori nei confronti di Sax As e Michele Canali, terzi Ulisse Ans e Patrik Romano, con Michela Rossi e Urbi et Orbi Jet a sancire l’en plein italiano e la vittoria di tappa per i colori di casa.
Arrivati alla TQQ Premio Hippoweb (quarta), i favoriti non hanno rispettato il pronostico e Tilde Mati stupisce vincendo per distacco al ragguaglio di 1.15.7 sui tre giri di pista, grazie ad una accorta interpretazione di Emanuele Ossani, che ha proiettato la sua allieva all’attacco di una stanca Vegas Cloudlet per staccare nei confronti del rientrante Amazing Men e dello sfortunato Titanium Tor, quarta la trascurata Timast sulla “cenerentola” Top Model Par, arrivo che ha regalato oltre 2000 euro ai possessori del ticket “trio” rimandando di 24 ore la quartè e quintè con un ricco jackpot. Favoriti al palo alla quinta corsa, doppio chilometro per cadetti che Zittozitto Gso ha portato dalla propria in un notevole 1.14.6 ben coadiuvato da un lucido Roberto Andreghetti, per le piazze, Zoom Op su Zahrah. Cadetti sulla media distanza alla sesta corsa, nastri a complicare il compito dei sei partecipanti e terza vittoria in altrettante uscite per Ateeco Degli Dei, inviato del team Gocciadoro che Roberto Vecchione ha guidato da par suo sfuggendo al finish di Athena Del Ronco, con Avion D’Aghi buon terzo dopo aver movimentato la contesa. In chiusura, irrimediabile rottura in zona off limits per Zagorit e successo a tavolino per il carneade Zaraphoto Piov e Adrian Gjoni che in 1.15.8 hanno preceduto Zeromania Rek e Zoe Gar.

Nel corso della serata per il primo appuntamento con la rassegna collaterale alle corse: “degni di nota”, si è esibita la giovane rivelazione Federica Pinto.

Questa news è stata letta 552 volte dal 6 Luglio 2019