Lug 15

Cesena: resoconto di sabato 13 luglio 2019

 premiazione Mem. Carlo Mantellini 2019MEMORIAL CARLO MANTELLINI. Cadetti di eccellente caratura erano impegnati nella corsa di maggior richiamo di questo sabato cesenate, dedicata al ricordo di Carlo Mantellini. In otto al via, hanno regalato emozioni e una spettacolare retta d’arrivo che ha visto prevalere Zefiro Gual e Antonio Greppi dopo percorso d’avanguardia chiuso in un siderale 1.13.0 davanti al grintoso Zarrazza Italia e a Zar Op, generosi movimentatori della serata che nulla hanno potuto contro lo strapotere dell’ospite toscano.

Velocisti anziani hanno aperto la serata con due giri di pista al fulmicotone per il Premio Diavia, Unique Rek e Ale Gocciadoro, dopo aver sorpreso al via Ula Risaia Trgf, hanno tenuto a rispetto l’avversaria affermandosi in 1.12.2, record in carriera e miglior report cronometrico stagionale al Savio della giumenta di colori campani, terza Vodka Bay. Poi, “Premio Carlotta Alice e Matilde”, e testimone ai gentleman driver con la bella affermazione per i locali Michela Rossi e Osiride Ron, preminenti in 1.15.7 su Victoria Best e Violet And Glory, giunti simultaneamente sul palo. Affermazione in open stretch per Umberto alla terza corsa - Premio Penske Automotive Italy-, con l’allievo di Francesco Virzì a segno in 1.15.7 su Vienrose e Urbi et Orbi Jet; mentre alla quarta, Premio Autovanti, match tra Archidamia al largo e Andrea Spritz all’avanguardia con quest’ultimo a segno in un brillante 1.14.0 nella mani dell’enfant du pays Andrea Farolfi e l’allieva di Gocciadoro comunque encomiabile seconda su Allegra Ok, giunta ad un paio di lunghezze. Sax As alla vittoria e Andreghetti assurto leader stagionale, questa la cartolina dalla quinta corsa “Premio Amici del Maestro”, con l’esperto performer di stanza al Savio vincitore dell’handicap sulla breve in 1.16.0 davanti ai compagni di nastro Tommy e Rob Mabel. Epilogo di qualità con Andrea Farolfi a rifinire un prestigioso doppio grazie al percorso all’avanguardia di Zack Spritz, che in 1.16.0 ha preceduto il contro favorito Zorador mentre il trascurato Zardo Vald ha chiuso al terzo posto.

Serata di corse dall’ottimo ritmo anche al di fuori della pista, grazie alla musica live portata in scena dalle band del Chorus Institute of Musical Arts di Cesena. I musicisti hanno interpretato cover di vario genere: soul, rock, r&b. Sabato prossimo la rassegna musicale riporta all’ippodromo la musica dei pianoforti, in repertorio brani dei più noti cantautori italiani e stranieri.

Questa news è stata letta 439 volte dal 15 Luglio 2019