Lug 29

Cesena: resoconto di venerdi' 26 luglio 2019

 arrivo Polaris Informatica 2019Asia Ll vince il clou e sogna in grande. Buone proposte tecniche caratterizzavano la serata cesenate, nella quale campeggiava il clou riservato ai tre anni Premio Polaris Informatica, in otto al via impegnati sulla distanza del miglio, con Roberto Vecchione e Ares del Ronco plebiscitari favoriti su Asciano e Alabama Monroe, gli altri a doppia cifra. Partenza al fulmicotone con Alamba Monroe subito tra i cattivi ed Asciano battistrada a snocciolare parziali mozzafiato, mentre Ares tentava una prima risalita desistendo per il gran ritmo imposto dal leader, salvo poi tornare minaccioso a mezzo giro dal traguardo ma sbagliare quando sembrava poter prevalere sullo stanco Asciano e su Aphrodire Bi che si palesava al suo esterno. In arrivo prevedibile calo di uno stanco Asciano, arrivato quarto sul palo, e sprint a tre con l’outsider Asia Ll a cogliere tutti in crisi e vincere a media di 1.14.0 con Andrea Vitagliano in sediolo sull’accorrente Ask Me Now e su Aphodite Bi.
Apertura all’insegna delle emozioni con i gentlemen alle redini di esperti ed affidabili anziani e vittoria di Userkaf Mrs e Michela Rossi dopo articolato percorso esterno, secondo Torpicchio Bybo atout del capolista Zaccherini e terza l’estrema outsider Victoria Best; i favoriti Slataper e Zorzetto hanno subito abbandonato la contesa a causa di un irrimediabile svarione al via. Alla terza corsa (seconda tris nazionale) con il rocambolesco successo per Victory Grad e Roberto Vecchione, bravi e fortunati a seguire un imprendibile Caddie Icon caduto in errore a corsa vinta, mentre Ulisse Degli Dei ha preceduto Snack Gar il tutto in 1.14.7. Bis di Vecchione alla terza corsa, scarno miglio per giumente di 4 anni che, dopo la scaramuccia in partenza tra Zambla Alta e Zuvetierr Cc Sm, ha visto emergere l’allieva del catch campano Zaira Delle Selve in 1.15.1 sulla stimata Zori e sulla stessa Zambla, poco reattiva all’epilogo, mentre alla quarta tutti in trepida attesa della tripletta di Vecchione al sediolo della favorita Sartiglia Grif, ma alla prova dei fatti debacle per la giumenta allenata dal francese Khayat e vittoria per Tommy di Lorenzo e Verità Chuc Sm, che in 1.14.6 ha messo nel sacco la movimentatrice Valgardena Jet, mentre una positiva Valkyrie Matto ha completato il podio. Arrivo a fruste alzate alla quinta corsa con Procella Marina e Andrea Esposito leader sin dal via e poi grintosi nel difendere il successo dall’attacco interno di Veronese e dal forcing di un coraggioso Tomos D’Aghi, con la media di 1.13.8 ad accomunare i primi due classificati, a picco la seguita Vamorgea Dei Rum giunta ai margini e l’ospite campano Sansone Bar. Coast to coast per Zahrah e Giuseppe Tutino con l’epilogo serale chiuso in 1.12.8, la quattro anni di colori campani preceduto di qualche lunghezza il superstite Zagor San mentre per il terzo posto Zemyria ha preceduto Zeppolennart Ongi.

Ospite in serata, per il talent Degni di Nota, il cantante Mattia Del Popolo. Dopo i brani eseguiti per il pubblico presente al Savio, il cantante faentino ha concluso la serata esibendosi nello studio di “Cavalli in Pista”, la trasmissione di Teleromagna condotta da Luciano Poggi.

Questa news è stata letta 421 volte dal 29 Luglio 2019