Lug 29

Cesena: le corse di martedi' 30 luglio 2019

Ippodromo di CesenaTop driver a confronto nel Tomaso Grassi Award Dieci Top driver delle redini lunghe si danno appuntamento in Riviera martedì 30 luglio, per una combattuta semifinale del Tomaso Grassi Award - Superfrustino – Premio Gelati Algida. Dai dieci sortiranno, dopo cinque sfide dalla trama tattica intricata, i due finalisti che raggiungeranno il big event del 20 agosto i già promossi D’Ambruoso, Andreghetti, Stefani e Cintura Jr. Il pubblico appassionato e competente riserverà grandi attenzioni ad un giovane uomo cresciuto professionalmente tra Bologna e Cesena ed assurto ai vertici nazionali grazie al talento ed alla determinazione, è Andrea Farolfi catch di gran classe che annovera tra i sui numerosi sigilli classici ben 4 edizioni del modenese Giovanardi e partnership professionali con trainer di grido come Mauro Baroncini, Andrea Sarzetto e Walter Zanetti. Vi è poi Manuele Matteini, la cui scalata al successo è stata graduale e costellata da brillanti creazioni, su tutti Urlo dei Venti portato ai vertici giovanili dal professionista toscano, senza dimenticare Panfollia, Vae Victis Club e Viola Grif. La severa ed elitaria scuola di papà Biagio fanno di Gaspare Lo Verde (classe 1990), una delle certezze per il futuro del trotto nazionale, sono tante le proposte lanciate nell’élite nazionale che fanno capo al suo nome tra tutte Tina Turner, preceduta in un recente passato da Novarica, Paper Caf e Thor di Girifalco. Paolo Scamardella è all’esordio in prima classe dopo una lunga gavetta iniziata a Milano nel vecchio San Siro, proseguita ad Albenga e ora diventata carriera di successo tra gli impianti del nord-est e le trasferte nei trotter di Slovenia, Austria e Ungheria. Emblema del professionista 2.0, Santo Mollo vanta un cospicuo curriculum classico, con Lana Del Rio in pole per statura agonistica, senza dimenticare i successi con Pace Del Rio, la connection con la scuderia Louisiana, il legame con la Sant’Eusebio grazie a Tamure Roc e le brillanti affermazioni al trotto montato tra Italia e l’amata Francia. Un trend in continua crescita caratterizza la carriera del campano Vincenzo D’Alessandro Jr, il “manine dolci” decantato dal celeberrimo Salvio Cervone e costante presenza nella kermesse cesenate, così come il conterraneo Gaetano Di Nardo, il fratello del globe trotter Ciro e del campione italiano Antonio ma soprattutto un idolo ad Agnano, dove portò alla vittoria nel Lotteria l’allora poco conosciuto “Italiano”. Più di venti scudetti tricolori, vittorie classiche a tre cifre e uomo simbolo di un’epoca nella quale ha rivaleggiato con Pietro Gubellini in un dualismo alla Coppi e Bartali, questo è Enrico Bellei, il “cannibale“ come è definito dai cantori dell’ippica televisiva torna a Cesena per inseguire la finale e rieditare il proprio mito solo parzialmente intaccato dall’ascesa di Antonio di Nardo. Con Lorenzo Baldi si attraversano tre decenni vincenti di trotto internazionale, un connubio inossidabile con il mitico papà Giancarlo nel buen retiro della Pradona ed un futuro ricco di aspettative grazie ad una inarrivabile professionalità; la disamina si conclude con un altro classe “90”, quell’Antonio Esposito che da figlio e nipote d’arte, è diventato driver di rara affidabilità con picchi d’elite rappresentati dalla campionessa Ursa Caf, con la quale ha vinto un memorabile Città di Napoli, il Campionato Femminile ed all’alba dei due anni, il Gran Criterium Filly.
Due prove interlocutorie preparano il campo alle sfide legate al trofeo che alla terza vede Scamardella e Santo Mollo disputarsi la leadership alle redini di Au Revoire Font e Amely Pan, con Lorenzo Baldi e Antonio Esposito spettatori interessati in sediolo a Anouk Grad e Azteco Dei Greppi. Dalle giovani leve ad esperti anziani, siamo alla quarta del palinsesto con Gaetano di Nardo e Ulrica Many prime scelte del pronostico sul fortunato Scamardella cui il sorteggio ha donato un sempre disponibile Staccino Jet, mentre Ussaro Egral, e Ushuaia Bi si disputano il ruolo di terza forze per le guide, rispettivamente di Matteini e Gaspare Lo Verde. L’asticella si alza in maniera esponenziale alla quinta corsa “Memorial Nives Gridelli”, un handicap ad evidente trazione posteriore su cui spiccano Severino, Ronaldo Grad ed il rientrante Lotar Bi atout di peso per le classifiche di Andrea Farolfi, Enrico Bellei e Vincenzo D’Alessandro Jr, mentre alla sesta il testimone passerà ai cadetti per il preludio al centrale, un bel miglio con prospetti di classe che regaleranno punti preziosi ai loro interpreti, con le coppie Zosima Mag/D’Alessandro, Zonk di Girifalco/Scamadella e Zamora Font/Bellei ai vertici del pronostico. Alla settima “Premio Gelati ALGIDA”, riflettori puntati sul campione in fieri Tinto, esplosivo in occasione della recente vittoria cesenate e favorito della contesa assieme al suo interprete Andrea Farolfi, mentre per il podio, Bellei e Urus Caf se la dovranno vedere con Venanzo Jet e Lorenzo Baldi.


COLLATERALI ALLE CORSE

PER AUTORI IN PISTA: OSPITE STEFANO ANDRINI
Martedì 30 luglio, sul palco del parterre dell'Ippodromo, salirà Stefano Andrini. Già direttore de “La Voce di Romagna”, Andrini presenterà 'Racconti Emiliano Romagnoli', edito da Historica Edizioni, che in due volumi raccoglie 113 degli oltre 200 racconti presentati al concorso letterario RuleDesigner. Andrini sarà intervistato dal giornalista Paolo Morelli.

ANIMAZIONE PER TUTTI
HIPPOQUIZ, TUTTI I MARTEDI’ ALL’IPPODROMO

Il pubblico dell’ippodromo ogni martedì negli intervalli tra le corse, può divertirsi partecipando gratuitamente ad “Hippoquiz” il live quiz show che mette alla prova con domande e tranelli la preparazione dei partecipanti in merito a sport, costume, scienza, musica e cinema. Quattro manche e vari gadget per le squadre vincitrici.


I PROSSIMI APPUNTAMENTI IN CALENDARIO:

Venerdì 2 agosto: Premio OROGEL

Sabato 3 agosto: GRAN PREMIO CITTA’ DI CESENA – TROFEO CAMAC


Eventi collaterali:

Venerdì 2 agosto: FINALE REGIONALE EMILIA ROMAGNA di MISS ITALIA
Elezione MISS SPORT


Sabato 3 agosto: PREVIEW “CESENA IN WELLNESS” e, per i più piccoli: La Banda di Sbarabang.

Questa news è stata letta 665 volte dal 29 Luglio 2019