Set 23

Arcoveggio: resoconto di domenica 22 settembre 2019

Ippodromo di BolognaPassioni contro in questa domenica bolognese dai chiari tratti autunnali, con il calcio ed il trotto in contemporanea al Dall’Ara e all’Arcoveggio ed in entrambi i casi, con proposte ricche di pathos, la Roma ospite della compagine felsinea ed un bel programma tecnico al trotter di Via Di Corticella.

Eccellente debutto agonistico per Bonneville Gifont, vincitore in apertura di pomeriggio nelle mani di Igor Guasti a media di 1.17.5, misura ottenuta dopo tattica attendista e mossa ai 400 finali per aver facilmente ragione della labile battistrada Baia Dei Sogni, solo quinta all’epilogo e sopravanzata per le piazze dall’esordiente Be Mine Jo e da Bolero di Poggio.

Testimone ai cadetti nella seconda e delusione per i supporter di Zigolo Vgl e Zenya Kronos, i più seguiti al betting, con la vittoria di Zaira Delle Selve a ribadire la forma al diapason della giumenta di Maurizio Visco, preminente in 1.17.1 sui trascurati Zibi Bi e Zuvetie Cc Sm, mentre alla terza pronostico e copione tattico rispettato da Asia Ll e Maurizio Cheli, vincitori dopo percorso d’avanguardia nei confronti di Adamo Dipa e Acquaviva Font, il tutto in 1.15.4 .

Alla quarta, ritorno in scena della leva 2015 con un tonico Zen Baggins ed un ispirato Sandro Miraglia vincitori a media di 1.15.7 nei confronti dei favoriti nonché leader dalle prime battute di gara, Zaly Pan ed Edoardo Bacalini, terza una positiva Zara Del Sile.

Gentlemen ed anziani di lungo corso hanno dato vita ad un handicap dallo spettacolare arrivo a fruste alzate che ha sancito il successo dei penalizzati Rambo di Cesato e Patrik Romano sugli estremi outsider della contesa Noodles Bieffe e Francesco Accorinti, mentre gli iniziali battistrada Uppercut Si e Mille Zanichelli hanno salvato la terza posizione dall’attacco esterno dei toscani Ultras Bi e Della Maggiore. Velocisti anziani si sono sfidati alla sesta corsa con Umber Kronos al comando e Veantur in pressing al suo esterno per gran parte del percorso, tattica che ha precluso ai due la freschezza necessaria nelle battute finali, con l’appostata Velina Vald e Cesare Ferranti vincitori in un considerevole 1.14.6 davanti a Untouchable Lg e a Sheridan Treb, mentre in chiusura, gran folla in pista per la tris nazionale e favori del pronostico tutti per l’ospite lombarda Valeriass, allieva di Max Castaldo affidata a Cesare Ferranti, che in breve ha conquistato l’iniziativa chiudendo facile vincitrice in 1.15.4 nei confronti di un grintoso Vancouver Ongi e dell’opportunista Umberto.

Prossima settimana, corse all'Arcoveggio giovedì 26 (ore 15.25) e "Super-weekend": Sabato 28 Tris/Quartè/Quintè e domenica 29 Settembre Gran Premio Continentale Cavallo Magazine - Trofeo Tomaso Grassi, dalle ore 15.00; Concorso di Eleganza per Auto Storiche a cura ACI BOLOGNA, Balli in stile 8CENTO, pony per i bambini, tante animazioni e omaggi.

Questa news è stata letta 371 volte dal 23 Settembre 2019