Ott 11

Arcoveggio: resoconto di giovedi' 10 ottobre 2019

Bologna Arcoveggio particolareAmazing Gio si aggiudica il clou, la TQQ va a Valente Fb. Primo round di una settimana che si chiuderà sabato 12 ottobre, il giovedì del trotto bolognese proponeva una interessante suite di eventi agonistici, con i tre anni impegnati nella sfida a maggior dotazione, sesta del palinsesto e 16 anziani chiamati a dar vita all’handicap posto come settimo evento pomeridiano abbinato alla TQQ.

Puledri in apertura per un miglio dalle eccellenti presenze sceniche, la convincente prova di qualifica di due settimane orsono poneva Brenno Laumar ai vertici del pronostico, con Battiato Jet e Boston Trio nei panni delle alternative ed all’epilogo, tutto come da previsto copione tattico, Battiato leader e Brenno in pressing sin dai 600 finali per poi passare e vincere in 1.17.6 sotto la regia di Antonio Greppi, mentre un diligente Boston Trio ha conquistato la terza posizione.

Allievi e anziani di lungo corso si sono sfidati alla seconda sulla distanza del miglio, tre le punte di un betting assai indeciso tra Roger Op, Veronese e Tempesta Mark, con quest’ultima poco incisiva e gli altri due a dar vita ad un accesso match vinto dalla coppia Roger Op/Carmine Piscuoglio, su Veronese/Tomaso Gambino, terzi Ursus Tft e Alexi Sances autori di un tenace percorso esterno, il tutto alla media di 1.15.3, poi, gentlemen e tre anni sulla breve, con il ritiro mattutino di Aldebaran e un grande equilibrio a caratterizzare la sfida, vinta di misura ma nettamente da Aura Cliub Mail e Gianluca Di Venti in 1.16.1 su Anny Pan e Filippo Monti, terzi dopo aver movimentato la contesa, Antartide Dvs e Carlo Hudorovich. Suite di favoriti al traguardo anche nel prosieguo, performance monstre di Vettel Op alla quarta corsa, miglio che l’allievo di Antonio Di Nardo ha dominato in 1.13.3 su Visto Del Nord e Veantur, con il driver campano più che mai leader nazionale,supremazia ribadita alla quinta grazie al successo di Zabaione Spav, compagno di colori del campione Cokostile che al ragguaglio di 1.15.0 sulla media distanza ha lasciato ad ampio margine i comunque seguiti Zarina D’Amore e Zero Nof. Il ben remunerato miglio riservato alla leva 2016 posto come sesto heat ha sancito il successo del nuovo allievo del team Gocciadoro Amazing Gio, oggi in versione Federico Esposito, che in 1.16.1 ha battuto Amy del Duomo e Astro Del Nord. Triplo di Antonio di Nardo grazie a Valente Fb nell’handicap di fine convegno, sfida abbinata alla scommessa regina dell’ippica tricolore che ha visto il cinque anni allenato da Gennaro Casillo fare il vuoto tra gli avversari e dominare su Socrate Benal, Teseo Gas, Original Caf e Uvenia Mail.

Prossimi appuntamenti sabato 12 alle 15.30 e giovedì 17, stesso orario d'inizio.

Questa news è stata letta 309 volte dal 11 Ottobre 2019