Ott 11

Arcoveggio: le corse di sabato 12 ottobre 2019

corsa bolognaSabato per esperti maratoneti e tre anni ad alta velocità. Orfani dell’amata domenica, gli appassionati bolognesi sono attesi all’Arcoveggio per un sabato dalle divertenti digressioni tecniche, con anziani di buona categoria impegnati sui tre giri di pista e la leva 2016 a dar prova di sé in un intricato miglio, mentre i cadetti si sfideranno sulla media distanza in un handicap ad evidente trazione posteriore.

Il prologo è affidato ai due anni, casella della vittorie ancora da riempire per tutti gli otto concorrenti in gara e curiosità per il debutto di Baltimora Trio, un'erede della prolifica Lyndemar Trio qualificatasi in 1.16.8, che Marco Stefani e Paolo Leoni presentano con fiducia anche in ottica podio, nonostante le presenza dell’esimia regolarista Birba Pizz, nell’inedita partnership con Ferdinando Pisacane, e di Balillas Light, rodato allievo di Andrea Vitagliano sempre nel marcatore nelle sei uscite pubbliche sin qui effettuate.

Gentlemen e cadetti alle prese nella prova successiva, con le coppie Zapote Twister/Canali e Zodiac Five Lux/Hudorovich in evidenza nei confronti del duo patavino Zelda Of Nando/Michelotto, mentre Zar Parlante e Ghirardini si candidano per un posto nel marcatore.

Poi, largo ad un sestetto di eccellenti tre anni in una delle prove di maggior caratura tecnica del pomeriggio, che potrebbe regalare la terza vittoria in altrettante corse ad Antonietta Ama, allieva di Holger Ehlert che sarà interpretata da Davide Nuti in sostituzione di Roberto Vecchione, volato in America per guidare Zacon Gio nell’International Trot; anche Amstrong Luis e Avion D’Aghi aspirano al podio, con Cesare Ferranti e Andrea Farolfi ispirati partner.

Nastri e doppio chilometro alla quarta corsa, cadetti in pista e preferenze ben delineate per Zara Caf, Zaffiro Fb e Zumba Bi, compagni di schieramento chiamati ad inseguire uno start sul quale spicca la buona forma di Zibi Bi, mentre la quinta si tinge di rosa con Violet Vik a disputarsi la leadership tattica contro Ursula Trio e Tempesta Lux a manovrare al largo, con Vienrose probabile alternativa alle più quotate avversarie. Maratona per anziani alla sesta corsa, dove il “classico" sinanche decaduto Papandreu, vincitore di un GP Repubblica datato 2014, pare in grado di gestire al comando una contesa che ha in Rouen Peste Tft e Star Grif Italia le migliori proposte del secondo nastro ed in Tilde Mati una curiosa sorpresa in ottica podio; per chiudere sempre nel segno degli anziani, con Seduttore Park, Vortice Leo e Ulisse Trebì, citati in ordine di preferenza, nei panni dei probabili protagonisti.

Appuntamento successivo, giovedì 17 ottobre alle 15.30

Questa news è stata letta 339 volte dal 11 Ottobre 2019