Ott 24

Montegiorgio: 25 e 27 ottobre weekend di corse al San Paolo

Ippodromo MontegiorgioVenerdì 25 e domenica 27 ottobre va in scena un altro weekend di corse pomeridiane al trotto a partire della ore 14:30. Ma questa volta c’è una sorpresa per venerdì. Nella sesta corsa scenderanno in pista ben sei cavalli che prenderanno parte al Palio dei Comuni di domenica 10 novembre. Un momento importante per i comitati dei 27 comuni che prenderanno parte al Palio e per chi è appassionato di trotto. Ecco i sei cavalli che troviamo nella sesta corsa e che parteciperanno al Palio: Primavera As, Vanguardia, Raissa Sere, Unno del Duomo, Pantera del Pino e Cokstile -N-. In realtà è una occasione, specialmente per i cavalli che non conoscono la pista, di provare in anticipo il tracciato e quindi studiare le mosse per sfruttare al meglio le qualità del cavallo. È una abitudine abbastanza consueta tra gli ippodromi di dare la possibilità ai cavalli partecipanti ad un gran premio di testare la pista in anticipo. Non si può mancare l’occasione di vederli in pista insieme. Alcuni di questi cavalli sono già stati assegnati. Ma solo qualche giorno prima del palio conosceremo tutti i cavalli partecipanti e per quali comuni “trotteranno”. Venerdì ci sarà un piccolo anticipo di Palio. Anche quest’anno il Palio attirerà a Montegiorgio appassionati di trotto da tutto il centro Italia, visto la provenienza dei comuni partecipanti. Ma la qualità della corsa, i prestigiosi cavalli partecipanti catalizzeranno l’attenzione nazionale e sicuramente ci saranno fari puntati anche dall’estero. Ecco i comuni che hanno aderito: Amandola, Ascoli Piceno, Assisi, Campofilone, Castelfrentano, Civitanova Marche, Falerone, Fermo, Grottazzolina, Gualdo Tadino, Loreto, Magliano, Massa Fermana, Mogliano, Montappone, Monte Urano, Montecatini, Montechiarugolo, Montegiorgio, Montegranaro, Petritoli, Porto Sant’Elpidio, Rapagnano, Sant’Elpidio a Mare, Santa Vittoria in Matenano, San Benedetto, Servigliano. Quindi oltre ad una buona copertura delle province di Fermo, Macerata, Ascoli ed Ancona, si aggiungono comuni dell’Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Abruzzo.

Questa news è stata letta 311 volte dal 24 Ottobre 2019