Ott 28

Arcoveggio GP Anact: resoconto di domenica 27 ottobre 2019

 arrivo GP Anact 2019Belen Hall Fas e Banderas Bi le stelle della leva 2017. Bologna e l’Arcoveggio ai vertici dell’ippica nazionale in una assolata cornice domenicale, con il trotter felsineo a proporre un accattivante cartellone al centro della quale campeggiavano le due finali del Gran Premio Anact, primi grandi appuntamenti classici per i due anni indigeni, scesi in pista divisi per sesso, in dodici al via in ognuna delle due sfide, programmate sul miglio e dotate di 154.000 euro cadauna.

Promossi dopo le qualificazioni disputate a Roma, Napoli e Treviso, i finalisti sono entrati in scena alla nona e undicesima corsa del pomeriggio davanti ad una nutrita cornice di pubblico giunto in Via Di Corticella sin dalle ore 13.00.

Il racconto dell’intensa kermesse parte dal GP ANACT - leg (=divisione) femminile, dedicata a Carlo Mantellini, imprenditore di successo, che ha retto da presidente le sorti di HippoGroup prima di lasciare prematuramente l’amato mondo del trotto: il pronostico era affidato alle tre vincitrici della fasi di qualificazione, Buena Suerte Bi, vittoriosa nella eliminatoria romana, Belen Hall Fas, a segno a Napoli, e Bonneville Gifont, promossa al Sant’Artemio di Treviso.

Numerosi errori in partenza hanno privato la gara di alcune possibili protagoniste, su tutte Bonneville Gifont, mentre con un violento strappo Belen Hall Fas ha conquistato la testa rendendosi intangibile sin sul palo, dove una sfortunata Bahamia è sbottata di galoppo quando pareva minacciare la battistrada. Una diligente Buena Suerte Bi, con Vp Dell'Annunziata alla regia tattica, ha tentato di insinuarsi in open stretch, giungendo al secondo posto dietro alla giovane allieva di Vincenzo Luongo allenata da Giorgio D’Alessandro Sr e davanti a Babirussia Jet (come Buena Suerte in training all’Ippocampus presso Tiberio Cecere), ben guidata dal figlio d’arte Salvatore Cintura jr. Il ragguaglio di 1.15.3 ha accomunato le prime due classificate, mentre è di un decimo superiore la media della terza arrivata.

Finale GP ANACT Maschi all’imbrunire, nel nome di Emilio Fregni, allevatore bolognese i cui prodotti portavano il suffisso Sol: Bonaparte Luis ritirato sin da venerdì e Baccani

favorito su Bigbusiness Arc, notevole il seguito per Banderas Bi e Barolo Roc, stimato vincitore di Treviso in un significativo di 1.14.4. Numerose rotture hanno subito caratterizzato la contesa, tra cui quella del favorito Baccani, con Barolo Roc iniziale leader, sostituito da un deciso Banderas Bi, spinto in avanti da Roberto Vecchione e poi vittorioso a suon di parziali, lasciandosi alle spalle Bigbusiness Arc e Barolo Roc. Arrivo in solitaria e record della leva 2017, 1.13.4 per la soddisfazione della Scuderia Regina Horses, del trainer Holger Ehlert nonchè dell'allevatore ing.Mauro Biasuzzi, appena eletto Presidente Federnat.

Questa news è stata letta 214 volte dal 28 Ottobre 2019