Ott 14

Arcoveggio: Criterium, un appuntamento classico

Ippodromo BolognaPasserella di talenti oggi all'Arcoveggio, per la disputa del Criterium, Memorial Emilio Fregni, uno dei più importanti appuntamenti per i puledri di due anni che si affacciano al panorama classico, perla di un pomeriggio che sin dalle 14.45 regalerà agli appassionati un contorno di primordine. I più importanti team del trotto nazionale giungono al trotter bolognese per presentare il frutto di un paziente lavoro che è iniziato nel settembre del 2005, quando i puledri sono stati portati alla doma, e che ora viene coronato dalla partecipazione ad un evento di livello assoluto, forse una delle edizioni più qualitative degli ultimi anni. Dieci i cavalli che si sfideranno sulla breve distanza in un clima di grande equilibrio, con il pronostico che comprende una vasta rosa di candidati al successo a cominciare dalla figlia del grande Varenne, Illusion Dany, che del campionissimo vanta anche il medesimo proprietario, Giordano, ed un allenatore e driver, Marco Smorgon, tra i migliori in assoluto anche a livello europeo. Con i primi numeri si avvieranno due compagni di training dalle notevoli qualità atletiche, Ivo di Jesolo - che Mauro Baroncini affida a Giuseppe Lombardo Jr - e Inter Ok, che il bravo professionista milanese interpreterà personalmente. In seconda fila, la suite di vittorie di Ilaria Jet ne impone la presenza nei piani alti della classifica, con Inter Trio da seguire per il fascino emanato dagli imbattuti. Dedicato al professor Emilio Callegari - per tanti anni docente alla Facoltà Veterinaria dell'Università bolognese ed allevatore lui stesso - il sottoclou è riservato agli anziani di ogni paese che, in nove, si affronteranno sulla breve distanza, con la novità svedese Istanbul al debutto in Italia preceduto da voci piuttosto incoraggianti. Non sarà facile, per l'allievo di Erik Bondo, venire a capo di una contesa che da Hand Glider a Living Image passando per Teddybear vanta individualità rilevanti, cavalli in grado di percorrere il miglio a medie elevate, senza peraltro dimenticare le qualità velocistiche del ben situato Contratto.
Grandi guide in pista sin dalla prima corsa, quando i due driver più in voga del variegato panorama italiano incroceranno le fruste in sediolo a ottimi indigeni di tre anni: parliamo di Roberto Andreghetti, recente vincitore del Derby, che si esibirà su Gibizza Trio, e del capolista nazionale Enrico Bellei, prima scelta del pronostico grazie a Gay Dream. Proseguendo sull'onda dei top-driver e degli ottimi cavalli ci imbattiamo in Fondo Ok e Battista Congiu, i più gettonati alla quarta corsa, per arrivare alla quinta, dove la progredita Ginger di Jesolo ed un rilanciato Mario Rivara incuriosiscono assai il pronosticatore. Bella la sesta corsa, con Ellie America in pole position pronta a stupire, ed in seconda fila Chenier Blue con il fido Enrico Bellei nel ruolo di alternativa, mentre la terza forza è Elisa Diamant, portacolori tedesca dalle indubbie doti di passista. Chiusura di gran livello con gli internazionali, impegnati sulla breve distanza e chiamati a districarsi tra i nastri per la gioia di Especial dei Fab, davvero baciato dalla sorte in sede di assegnazione dei numeri d'avvio perché il 3 gli regala una chance davvero cospicua, ed in alternativa al veloce allievo di Max Castaldo ecco Esprit Rl e Comanchee Wise, due soggetti in formissima.

Questa news è stata letta 817 volte dal 14 Ottobre 2006