Nov 3

Arcoveggio: resoconto di domenica 3 novembre 2019

Ippodromo ArcoveggioAxel Chuc Sm stupisce e si aggiudica il clou. Domenica incentrata sul miglio riservato ai tre anni all’Arcoveggio, in un pomeriggio uggioso ma ricco di spunti tecnici e di apprezzate note di colore, come l’inusuale trial alla sella di Talisker Horse, la vincitrice del Gran Premio della Vittoria, tornata in Italia dopo un soggiorno francese povero di risultati.

Cielo clemente all’ingresso in pista dei partecipanti al clou e pronostico incentrato su Alice Grif, ennesima proposta del team Gocciadoro reduce da un 1 novembre trionfale in quel di Torino, che però ha dapprima trovato una decisa Asia Jet cui ha dovuto cedere l’iniziativa e poi ha irrimediabilmente rotto a 400 metri dal palo, mentre andava in scena il sorprendente primo piano di Axel Chuc Sm e Lorenzo Baldi, autorevoli vincitori in 1.14.5 e quota di 30/1 davanti all’accorrente Astrit Trio e ad Africa Jet, mentre anche la seconda favorita Armonia Cr è caduta sotto gli strali della giuria per uno svarione allo stacco.

Ordine sparso al traguardo, questa la fotografia del prologo domenicale nel quale i gentleman erano impegnati alle redini di soggetti di proprietà, con Urrà Dei Mille ritirata in mattinata e il favorito Uragano Del Pino di galoppo sotto la fitta pioggia, all’epilogo ha vinto Vanda La Guapa per la gioia dell’entusiasta Giuseppe Peralta su Ulisse Ll che aveva condotto sin dal via e su Ultimo Lord, quarto, lontano, Uragano, mai in corsa Velina Si. Prima vittoria in carriera per Babilonia Baba alla seconda, con Antonio Greppi lucido interprete della debuttante allieva di Andrea Sarzetto che in 1.19.5 ha piegato le resistenze dell’altro esordiente Bideale Par mentre il trascurato Boom Si saliva sul terzo gradino del podio, poi primo successo italiano dopo la piazza d’onore conquistata a Roma per Samina Ferro, teutonica allieva di Alessandro Gocciadoro che in 1.15.6 ha fatto il vuoto tra le coetanee, seconda Zgis Sister e terza una combattiva Zaira delle Selve.

Arrivo a fruste alzate alla quarta, miglio per anziani di lungo corso risolto in zona cesarini dall’atteso Ulrich Trio sul movimentatore Twtter Grad, Marco Stefani preminente nei confronti del “maestro” Roberto Vecchione, con un brillante Tommy al terzo posto e la rilevante media di 1.15.4 ad accomunare i primi due, mentre alla quinta, con l’asticella significativamente ad alti livelli stante la caratura dei partecipanti, coast to coast vittorioso per i favoriti Vortice D’Amore e Roberto Vecchione a segno in 1.13.6 sulla pista ormai asciutta davanti all’appostato Voltaggio e ad Utopia Trio, autrice di grintoso percorso esterno.

Chiusura con le femmine di tre anni impegnate sulla breve distanza, tre i ritiri pre corsa e numerose le rotture lungo il percorso, con gli outsider Alba Dirob Winner e Gianvito D’Ambruoso vittoriosi in un dozzinale 1.17.3 davanti alle superstiti Alicante e Asia Giob.

Prossimi appuntamenti Martedì 5 ore 15.25, Giovedì 7 ore 15.25, Domenica 10 ore 14.30

Questa news è stata letta 230 volte dal 3 Novembre 2019