Nov 15

Arcoveggio: le corse di domenica 17 novembre 2019

Ippodromo ArcoveggioAttrazione, nomen omen della domenica. La programmazione del trotto bolognese continua a spron battuto in un novembre davvero ricco di appuntamenti ippici, con la domenica a proporre un divertente palinsesto incentrato sul miglio riservato ai tre anni, Premio Lodovico Righi e quinta gara del pomeriggio, dal sostanzioso premio al traguardo, nonchè sull’intrigante sfida riservata ad esperti anziani posta come terza manche agonistica. Eletta favorita in occasione dell’invito programmato domenica 27 ottobre, la facoltosa allieva del duo Di Nardo/Casillo, Attrazione, fu costretta ad un improvvido forfait ed ora torna sull’anello felsineo per ribadire una dimensione atletica esaltata da un vittoria in 1.12.1 sul toboga milanese della Maura, trovando sulla sua strada il tenace Attalo, con Luca Lovera, ed Aleandro Zs, reduce dall’avventura torinese nel GP Mangelli, nella quale mancò la finale per un soffio, sempre con Antonio Greppi alle redini.
Match tra Uganeo Jet e Vortice D’Amore nel sottoclou, con i due ospiti toscani reduci da brillanti successi e con l’allievo di Davide Nuti, Uganeo, forse più adatto alle lunghe distanza, mentre il cinque anni del team Di Nardo/Casillo pare più adatto ai due giri di pista; riflettori anche su Un De Bay e Victor Trio, performer di sostanza rispettivamente guidati da Luca Lovera e Marco Stefani.
Appuntamento alle 14.30 per il primo round, miglio per promettenti due anni che Baltimora Trio e Marco Stefani correranno da favoriti, mentre il veneto Bemon Chuc Sm ed il toscano Belize Jet si propongono quali alternative, ben guidati da Alessandro Fonte e Antonio Greppi.
Poi, assist favorevole al successo per Venere Degli Dei alla seconda, ma chance di peso anche per il decaduto Ulissemar e per la velocista Ursula Trio. In un clima di evidente incertezza tattica dieci individualità di peso incrociano le forme alla quarta corsa, con Zaira Dei Veltri prima scelta sul movimentatore Zingaro Gadd, terza forza Zonda Cup, con la stacanovista Zarina D’Amore possibile sorpresa. Tre anni di nuovo in vetrina per una sesta corsa di livello il cui pronostico verte tra Atropina (Vecchione), Amber Trio (Marco Stefani) e l’ennesima proposta della premiata ditta Di Nardo/Casillo, Alba Dell’Est.
Si chiude in bello stile con la Tris nazionale, un handicap sulla media distanza riservato agli anziani, che scenderanno in pista accompagnati dai gentlemen: l’alfiere di Cristofaro Chianese, lo scandinavo Caddie Icon, potrebbe risolvere la sfida alla maniera forte, come già fece in occasione dell’ultimo successo cesenate, ma l’eccellente collocazione di Pedro Almodovar , in versione Zaccherini, ne fa un pericoloso avversario, come il feeling con lo schema di Randi Scala, pedina del veronese Maurizio Scala. Risalita difficile per i penalizzati, su cui spicca, in ottica podio, il binomio lombardo Tacabanda Fi/Reggiani.

Prossimi appuntamenti: Martedì 19 ore 15.25, Giovedì 21 ore 15.25, Domenica 24 ore 14.25.

Questa news è stata letta 664 volte dal 15 Novembre 2019