Nov 18

Arcoveggio: resoconto di domenica 17 novembre 2019

Ippodromo ArcoveggioA come Apple Wise As, star nel clou dell’Arcoveggio. Dopo i violenti strali di Giove Pluvio, finalmente uno scorcio di azzurro su Bologna e sul trotter dell’Arcoveggio, teatro di una riuscita riunione incentrata sul miglio riservato ai tre anni e posto come sesta corsa. In sette al via, i protagonisti del clou domenicale avevano in Attrazione e Aleandro Zs i soggetti più attesi, con Apple Wise As in leggero sottordine: ed è stata proprio la tre anni in training ad Erik Bondo improvvisata da Roberto Vecchione a rovesciare il pronostico a proprio favore, assumendo la testa allo stacco, complice anche l’errore di Attrazione, per poi mantenere la leadership sin sul palo, nonostante gli attacchi del deciso Aleandro Zs, brillante runner up sulla appostata Averla Jet, media di 1.14.0 e raddoppio per il catch campano.
Eccellente replica di una recente vittoria bolognese per Baltimora Trio in apertura, miglio riservato ai due anni falcidiato dalle rotture, che la brillante allieva di Marco Stefani ha risolto dopo corsa d’attesa battendo in 1.16.2 Belize Jet, a sua volta preminente sul labile battistrada Bemon Chuc Sm, beffato in arrivo dal carneade Bruno Sca per la terza piazza.
Alla seconda, il testimone passava ad anziani dalla rispettabile statura agonistica, con il pronostico decisamente a due punte, l’ospite lombarda Venere Degli dei e il toscano Tempest Treb, la prima affidata a Davide Nuti, il secondo al Roberto Vecchione, che ha avuto ragione dell’avversaria dopo averla pedinata per ¾ di miglio, staccando in 1.14.3 sulla stessa, mente Viola Orsini ha conquistato il terzo posto.
Ancora anziani alla terza corsa, asticella spostata verso l’alto grazie alle prestigiose individualità in gara, con Vortice D’Amore plebiscitaria scelta dell'antepost su Uganeo Jet e Vamos Op, ruolo brillantemente onorato dall’allievo del team Casillo/Di Nardo che in 1.13.2 ha respinto i reiterati e coraggiosi attacchi di Uganeo Jet, con il diligente Tikad sul terzo gradino del podio.
Alla quarta, con i cadetti in scena e due ritiri a ridurre a otto il novero dei contendenti, performance di livello per Zaira Del Veltri, neo allieva di Edoardo Baldi che dapprima ha dovuto cedere strada alla favorita Zarina D’Amore, per poi batterla nettamente in dirittura alla media di 1.14.8, terza l’ospite piemontese Zonda Cup. Tre anni alla sesta e vittoria da favoriti per Albachiara Dipa e Antonio Greppi, subito al comando respingendo Aloha Bi per poi isolarsi in arrivo chiudendo a media di 1.15.9 nei confronti di Alba Dell’Est e Amber Trio.
Chiusura con la Tris nazionale, handicap sulla media distanza riservato agli anziani con in sediolo i gentlemen, in pista senza l’ausilio della frusta, sfida abbinata al Trofeo Gentlemen For Life che ha visto il ritorno al successo, dopo 8 mesi, di Pedro Almodovar in versione Matteo Zaccherini, dominante in 1.17.8 su Really Dl e Randi Scala, podio che ha generato la quota Tris assolutamente popolare di 13.34 euro.

Appuntamenti successivi: Martedì 19 ore 15.25, Giovedì 21 ore 15.25, Domenica 24 ore 14.25.

Questa news è stata letta 319 volte dal 18 Novembre 2019