Ott 15

Arcoveggio: vetrina per i tre anni sotto le due torri

Ancora non si è spenta l'eco dello spettacolare sabato bolognese, che subito l'Arcoveggio propone una domenica dalla programmazione varia e divertente, riservando ai tre anni la prova di cartello e regalando emozioni nel corso del lungo pomeriggio, che inizierà alle 14.45 per terminare con una affollata prova per anziani alle ore 18.20. Otto gli atleti impegnati nel Premio Scandellari Infissi, con la distanza del miglio da affrontare ed un reduce dalla domenica del Derby in evidenza. Parliamo di Gap Bi, soggetto veloce che oggi si propone per il ruolo di favorito in virtù di una forma rodata e di uno spessore atletico superiore. Non sarà d'accordo Govor D'Aghi, inviato speciale di Erik Bondo che da Appiano Gentile lancia la sfida e abbina il suo allievo alle magiche mani di Pietro Gubellini; e nemmeno George Aas, che cercherà di far valere l'ottima posizione iniziale, mentre dal Friuli scende Gjanko Np, temibile se in giornata. Inserita nella schedina Totip, ecco la quinta corsa, dieci i cavalli in questo miglio assai ricco d'individualità, con Fische del Rio a far valere la propria freschezza atletica ed Ellepi D'Asti il proprio indiscusso talento, mentre per il ruolo di terza forza, match tra Chafarinas Pant ed Earful dei Bessi. Il prologo riserva le luci della ribalta ai quattro anni, con le doti atletiche di Flareon Lb e Faina du Kras, una coppia davvero superiore alla concorrenza. Tra i puledri della seconda corsa spiccano In A Flash ed Illinois, il primo allenato da Erik Bondo e guidato da Pietro Gubellini, l'altro esponente della premiata ditta Riordan e C. che affida le proprie speranze di vittoria alle abili mani di Antonio Greppi. Proseguendo, attenti ai gentlemen, protagonisti della terza, nella quale Falstaff Allmar è seriamente indagato per il ruolo di favorito, con Isarella da seguire alla quarta ed alla sesta riflettori puntati sulla rossoverde Ginevra Bi. Ancora una prova Totip, ottava gara, con Ferdinand e le sue doti atletiche preferito a Courbet, qualche volta vittima di un carattere non facile, mentre alla nona, folla di cavalli al via e chance notevoli per il decaduto Akimiz e per Codero Nes, due esperti fighter dalla carriera invidiabile.

Questa news è stata letta 794 volte dal 15 Ottobre 2006