Dic 27

Arcoveggio: resoconto di giovedi' 26 dicembre 2019

 Arazi Boko-Finale GP Camp.MASTER 2019Il GP Master 2019 va ad Arazi Boko Santo Stefano alle corse con un superbo programma tecnico all’Arcoveggio, in cima all’articolato cartellone il GP "Finale del Campionato Master", a corollario, l’evento conclusivo della manifestazione Gentlemen For Life ed a latere una suite di spessore con i tre anni impegnati in schema ad handicap e gli anziani ad incrociare le forme sulla breve distanza.
Alle 14.25 sono scesi in pista i primi sette gentlemen impegnati nella batteria di qualificazione del Trofeo Gentlemen For Life abbinati ad altrettanti soggetti di quattro anni, obiettivo il passaggio in finale raggiunto da Massimo De Luca grazie all’inattesa vittoria di Zazza Jet, che in 1.16.1 ha battuto un comunque valido Zebù Risaia Trgf, guidato da Vittorio Miniero, una positiva Zara Del Sile, con Patric Romano, mentre il quarto posto di Zagara N’ Bigi ed il quinto di Zar Slm hanno determinato il passaggio del turno da parte di Filippo Monti e Vittorio Bosia; poi, testimone agli anziani ed altra sorpresa, il coast to coast di Pensiero Adri ed Enrico Somma che in 1.16.4 hanno respinto la coppia favorita, formata da Viola Orsini e Michele Canali, terzi Ussaro Egral e Maria De Zuccoli su Per Bibi e Stefano Lago e quinto posto per Saira e Giuseppe Colantonio.
Appuntamento alla ottava corsa con i gentlemen finalisti ed alla terza proscenio per i professionisti alle redini di dieci esponenti della leva 2016, miglio che Asia Giob e Marco Stefani hanno riportato di misura su Alcoy Dei Greppi e Roberto Vecchione, entrambi accreditati del medesimo ragguaglio di 1.16.8 e terzo posto, a qualche lunghezza, per Attrazione Fari.

Alla quarta, convincente successo per Bullo Gec e Gennaro Amitrano dopo accesa battaglia con Baaria Ama e Roberto Vecchione chiusa in 1.16.1, solo terzi i favoriti Brise Wise e Alessandro Gocciadoro. Ancora i tre anni in vetrina alla quinta corsa, handicap sulla media distanza che Aston Bar ha riportato in un brillante 1.14.9 confermando le previsioni della vigilia ma non senza che Alessandro Gocciadoro lo sollecitasse a dar fondo al proprio bagaglio per respingere il severo attacco portato dal penalizzato Aguacate, terzo discosto Azimut Grif.
Miglio volante alla quinta corsa, Versus All e Santino Mollo le prime scelte, ma per il duo in trasferta da Vinovo corsa complicata sin dalle prime battute quando dall’estremità della prima fila Roberto Vecchione ha proiettato in avanti la veloce Tarantella Ferm centellinandone le energie nonostante il tentativo di pressing di Uno Italia, poi, all’ingresso della curva finale lo scatto dei leader, il calo di Uno Italia e l’infilata in open stretch della opportunista Viola Trio, che in 1.13.9 ha ribadito la recente vittoria milanese ben sostenuta da Marco Stefani autore di una brillante doppietta, solo terzo Versus All sull’encomiabile Uno Italia.

All’imbrunire sono scesi in pista i protagonisti del Gran Premio Master, nove campioni (dopo il ritiro di Vesna) impegnati sulla distanza del doppio chilometro capeggiati al betting dall’highlander di casa Gocciadoro, Arazi Boko, l’erede di Varenne dai natali scandinavi che in 1.14.3 e dopo comodo percorso all’avanguardia ha sancito alla grande la sua trionfale stagione 2019, con 4 successi in Gruppo 1 per un totale di 7 allori classici , al secondo posto Showmar, sempre alla corda dietro ad una deludente Pantera del Pino e poi brillante nello scatto in open stretch, con Sonia al terzo posto sulla sfortunata Talisker Horse.
Arrivo a fruste alzate nella finale del Trofeo Gentlemen For Life, con Michele Canali e Rugiada Sms e Really Dl e Massimo De Luca apparigliati sul traguardo ed il fotofinish ad assegnare un salomonico ex aequo ed il terzo posto a Tempest Treb, generoso movimentatore della contesa, al via dal terzo nastro.

La foto e' di Gianfilippo OGGIONI.

Questa news è stata letta 241 volte dal 27 Dicembre 2019