Mar 1

Siracusa Galoppo: resoconto di sabato 29 febbraio 2020

 Kylach Me If U CanI pupilli di casa Cuschieri gelano i favoriti: è tripletta firmata Cannella. Chi ben comincia è a metà dell’opera. Che nell'ultimo convegno di galoppo del mese, all'Ippodromo del Mediterraneo di Siracusa, il team Cuschieri-Cannella si sia distinto lo si percepisce già ad apertura quando, su distanza e tracciato inconsueti (1300 metri della pista sabbia), Kylach Me If U Can ritrova il successo dopo prestazioni luci e ombre. Tutto perfetto per il buon Kyllachy che si propone da battistrada per poi respingere nel finale lo specialista, nonché favorito, Dorkhel. Non cambia la musica e si rivedono in evidenza i colori giallo-verde della Scuderia Cuschierin nel Premio Northern Pride, vendere abbinata alla II Tris Nazionale sui 1200 metri della pista sabbia. Arab Gold cancella la qualifica di maiden dal suo curriculum e si districa molto bene tra i 13 cavalli di 3 anni ingaggiati sui 1200 metri della pista sabbia. Pronto il bis di Antonino Cannella che passa in vantaggio a metà retta d’arrivo e s’invola sul traguardo. Anche in questo caso battuto il favorito Euro Dandy al quale è concessa la migliore piazza. In crescendo il sempre chiaccherato Oudini, trova una sua collocazione sul podio, salendo sul terzo gradino.

Ma non finisce qui per casa Cuschieri. A confezionare una tripletta da incorciare contribuisce anche Playful Dude. che assicura il Premio Gift For Love, prova sottocloù per cavalli di 4 anni ed oltre impegnati sui selettivi 1900 metri della pista sabbia. Beffato il grande atteso Sopran Furia, che si vede negare il successo a un passo dal traguardo. Nonostante il peso proibitivo dei 71 Kg, prevale la qualità di Special Rush che ottiene la terza moneta. Interessante e dotato anche il Premio Capo Nord, quinta in programma. Arrivo combattuto tra Otsukaresama e Fly Down, separati da una foto strettissima, dopo essersi sfidati in duello, e collocati rispettivamente al secondo e al terzo posto. Chiude la terna Final Battle. Una Una Tris-Quartè-Quintè, infine, a chiudere il pomeriggio siracusano al galoppo. Un handicap discendente sul miglio per anziani, Premio Wayne, dove si concretizza la rivincita di Nonno Alfonso, dopo le deluse aspettative del suo entourage nelle scorse settimane. Dopo un finale mozzafiato con tanti soggetti in lotta, Giuseppe Cannarella ha forza e bravura per imporsi a Eblouis Moi e Nonno Aurelio. Vicini al gruppo di testa sul traguardo giungono primi della scala Yasood e Thesan, che nello stesso ordine vanno a completare quartè e quintè.

Questa news è stata letta 348 volte dal 1 Marzo 2020