Ho dimenticato la password

Mag 31

Arcoveggio: resoconto delle corse di domenica 31 maggio

 arrivo GP Vittoria 2016Una tiepida domenica di fine maggio ha ospitato la seconda giornata post covid19 all’ippodromo dell’Arcoveggio, format confermato con l’accesso consentito solo agli operatori impegnati nella riunione di corse, con i cavalli protagonisti di otto sfide agonistiche in programma sulle quali campeggiava l’interessante clou per 5 e sei anni collocato come sesto appuntamento del palinsesto. Alle 14.45 gentlemen e tre anni si sono sfidati sulla breve distanza con il debuttante Barnaba Baba a segno nelle mani di Otello Zorzetto sulla corregionale Bettyboop Jet, oggi in versione Zaccherini e su Brezza Grad, media di 1.16.9 per l’esordiente allievo di Andrea Sarzetto e delusione per i sostenitori della seconda arrivata, veloce al via ma poco reattiva nelle fasi cruciali della gara. Cadetti di buona levatura hanno dato vita alla seconda corsa del pomeriggio, con tre soggetti a disputarsi la vittoria in dirittura e Aber Key Lubi a segno in 1.15.9 con un ispirato Vp alle redini, seconda la positiva Angelica su Amada’s Cage, mentre alla terza, il testimone è tornato nelle mani della leva 2017 con numerose rotture lungo il percorso ed il facile assunto di Balio Trgf Risaia e Antonio di Nardo che in 1.14.9 hanno fatto il vuoto vincendo su Blumen Indal e Birgit, assai discosti tra loro. Tutto facile per Ubertà Dei Vneti alla quarta corsa, ancora Di Nardo in sediolo e Gennaro Casillo in regia con la declassata portacolori di Stefano Siminelli autrice di un coast to coast chiuso a media di 1.15.5 davanti ai duellanti Ulk Grad e Ultimoprincy giunti nell’ordine sul rientrante Vento Spritz e sullo stoico Tisserand Bi. Netta favorita al betting, la Derbywinner 2017 Valchiria Op ha trovato in Powell Jolly una diga invalicabile al via ed una lepre imprendibile durante il percorso inchinandosi all’allievo del duo Di Nardo/Casillo che in 1.14.0 ha ottenuto la nona vittoria a seguire, terzo un positivo Socrate Benal, con Antonio Di Nardo al terzo hurrah consecutivo. Clou in “giallo” alla sesta con Zolder As favorito, allievo “ca va sans dire” di Antonio Di Nardo e Gennaro Casillo, il cinque anni da Zola Boko ha assunto l’iniziativa sfuggendo in arrivo al minaccioso serrate di Visco Jet, ma poco dopo la sirena dei commissari annunciava la necessità di rivedere il filmato della corsa dal quale si evinceva una rottura del battistrada che veniva così squalificato a vantaggio del coraggioso Visco Jet ,con Zumba Bi al secondo posto sul carneade Zibellino Matto. Il pomeriggio declina verso l’epilogo ma non prima di regalare un arrivo choc alla settima corsa, dove un deludente Act Di Grifalco ha deluso i suoi sostenitori e l’estremo outsider Astro Delle badie ha vinto al debutto davanti all’altro esordiente Aiello Jet, con Alvaro Soler al terzo posto, media di 1.15.1 per il sorprendente allievo di Orlando Orlandi e quota di 121/1 il cui successo unito al secondo posto di Aiello Jet non ha generato alcun ticket vincente sia per l’accoppiata che per la scommessa trio. Tris nazionale alla ottava corsa, miglio per validi anziani che la favorita Tanita e il suo valido interprete Edoaardo Baldi hanno risolto allo sprint battendo Valdest e Uvenia Mail in un significativo 1.14.8.

MARTEDI' 2 GIUGNO GRAN PREMIO DELLA REPUBBLICA

Questa news è stata letta 346 volte dal 31 Mag 2020