Ho dimenticato la password

Giu 12

Arcoveggio: resoconto di giovedi' 11 giugno

 Jessica Pompa alle rediniNubi minacciose seguite da violenti piovaschi hanno caratterizzato il giovedì del trotto bolognese, una lunga maratona che dalle 14.25 sino alle 18 passate ha messo in scena 10 corse, aperte da un miglio per anziani guidati dagli allievi e chiuse da un handicap sulla lunga distanza al quale hanno preso parte dodici soggetti divisi in due nastri.

Percorso al largo e poderoso sprint finale per regalare la vittoria al suo giovane proprietario Emanuele Masoero, questa la corsa in apertura della tenace Tuberosa, a segno in 1.14.9 davanti alla svedese Noweres Avenue, che si era incaricata dell’andatura, ed a Seduttore Park, anch’esso all’esterno per gran parte dei due giri di pista. Poi, cielo sempre più torvo e vittoria alla maniera forte per Aspramara Ama e Salvatore Valentino nella sfida per femmine di quattro anni, trascurati in antepost ma autori di performance convincente, rifinita dal significativo ragguaglio di 1.14.2 sulla breve distanza, al secondo posto l’attesa Avrilngtun Cam ed al terzo Antartide Dvs; deludenti A Testa Alta Da e Alice Trio, seguite allo scarno betting on line di questi tempi.

Un autentico fortunale si è abbattuto sui gentlemen protagonisti della terza corsa, pioggia battente e grandine hanno condizionato lo svolgimento con le bizze in partenza di Botafumeiro a ritardarne l’allineamento, mentre allo stacco i favoriti Barnaba Baba e Otello Zorzetto sono balzati al comando bucando la fitta pioggia per chiudere con facilità al modesto report di 1.18.3 su Blair Witch Fi e Bbking Dei Veltri, per la seconda vittoria in altrettante uscite da parte del giovane pupillo di Andrea Sarzetto.

Dopo una sosta per consentire a Giove Pluvio di sfogare i suoi bellicosi istinti, Bea Top e Andrea Farolfi hanno dominato la quarta vincendo in 1.15.5 su Beba Di No e Banpit Of West, ed alla quinta deludente la favorita Allure Gso, solo terza all’epilogo ed eccellente primo piano per gli ospiti giuliani Arabia Jet e Nando Pisacane, che in 1.16.1 sulla media distanza hanno preceduto un positivo Amos Rab. Poco centrato qualche giorno fa, Zigolo Vgl si è prontamente riscattato vincendo la sesta dopo deciso percorso di testa sotto l’attenta regia di Roberto Andreghetti, mentre Zolfo Degli Ulivi è salito sul secondo gradino del podio precedendo il favorito Varadero, media di 1.15.0 per il cinque anni allenato da Lorenzo Baldi.

Una rottura al via dell’ardente Alpago WF ha privato la settima corsa del match tra il biondo allievo di Andrea Farolfi vs Ad Maiora Gar, concreto atout di Antonio Di Nardo autrice di un lineare coast to coast chiuso in 1.16.1 sulla breve davanti ad Atro Del Nord e Alchemist Bi.

All'ottava tutto secondo copione per Ultimo Three, in testa dopo il via libera di Zimerman e facile alla meta in 1.14.9 sullo stesso avversario e su Violetta Pisana, Andrea Farolfi ha così bissato il successo ottenuto con Bea Top, marcando il triplo alla nona corsa alle redini di Bettyboop Jet, giovane di casa Zanetti che alla media di 1.15.6 si è lasciata alle spalle l'ottimo Beleruss e il compagno di paddock Bondo Jet.

Chiusura con gli anziani impegnati sulla distanza maratona dei 2400 metri e vittoria millimetrica per Titanium Tor e Maurizio Cheli, in avanti poco dopo lo stacco e poi in scia a Rouen Peste Tft fino alla dirittura, dove, sul calo della leader, i due sono passati salvando il successo dal grintoso finish di Topola Op, mentre Tresor Zs ha chiuso al terzo posto su Senator Roc.

Prossimi appuntamenti domenica 14, giovedì 18 e domenica 21 giugno.

Questa news è stata letta 177 volte dal 12 Giugno 2020