Mar 30

Geremia e Giudy a Tor di Valle

Ultimi squilli di trotto marca Poule, a Roma verdetti tecnici e sintonizzati anche sulle previsioni dei tecnici e degli scommettitori. Geremia Fi vince il Berardelli in azzurro con la saggia regia di Mauro Baroncini, Giudy Stra ed Enrico Bellei invece emergono nel Filly su Ginny Grif a media di 1.14.1. Geremia Fi ha vinto la sessione maschile azzeccando la mossa tattica ovvero via in testa poi strada a General du Font per batterlo in retta di arrivo dopo aver attaccato all'uscita dall'ultima curva. Per Geremia Fi media di 1.14.9 e due decimi oltre la misura per General du Font. Al terzo posto Green Fire Hbd su Gambit Bi. Mauro Baroncini ovviamente soddisfatto nel dopo corsa, gli elogi sono per Geremia fi che "Ha corso bene davvero, è un ottimo cavallo Geremia, un Lemon Dra classico, avevo pensato di correre coperto e così ho fatto, la mia idea era dare strada a Bellei, invece si è mosso General du Font che a tirato via a buon ritmo, dovevamo tenerci a destra libera, ci siamo riusciti, la vittoria è frutto di questa buona tattica, poi Geremia Fi si trova a meraviglia sulle lunghe dirittura ed in arrivo ha sprigionato la sua potenza". Riguardo ad una eventuale trasferta a Bologna per il Gran Premio Italia Mauro Baroncini non ha lasciato molte speranze spiegando che "Geremia Fi non sembra adatto alle piste da 800 metri per cui forse salteremo Bologna". Contento anche Lorenzo Baldi per il terzo ottenuto con Green Fire Hbd : "Qualche intralcio di troppo al via, il numero dei partenti in queste corse conta molto, difficile recuperare i metri persi al via, abbiamo però trottato in 2 minuti e a Roma questa è ottima misura davvero". Discorso femmine adesso con il successo ottimo a media eccellente inscenato da Giudy Stra che ha sfruttato al meglio il ritmo di altre coetanee ed ha lottato poi in arrivo contro Ginny Grif ottenendo un esito di prestigio. Terzo posto per Giasmine Bi che sfrutta vie interne, in errore immediato Godiva Bi che si è annullata ben presto. Anche Enrico Bellei si è presentato in premiazione raggiunta con immediata battuta ai cronisti romani: "Giudy Stra trottava alla perfezione, corsa ottima davvero un buon risalto su questa pista importante". Lo stesso Max Castaldo ha ammesso la superiorità di Giudy Stra : "Con Ginny Grif la corsa è stata buona, abbiamo perso da una cavalla fortissima, che ha corso sferrata, gran vantaggio qui, con Ginny Grif ancora non li abbiamo tolti, quando lo faremo forse sarà il nostro turno". Infine le parole di Mauro Biasuzzi: " Godiva Bi ha rotto subito, peccato, ha pagato il rientro, forse voleva strafare ed è andata di galoppo, Giasmine invece ha corso bene, è giunta terza, è risalita alla grande, ha perso da due rivali forti davvero."

Questa news è stata letta 1689 volte dal 30 Marzo 2006