Ott 21

Arcoveggio: un sabato Gentlemen

Ippodromo BolognaRiflettori puntati sui gentlemen in questo sabato all'Arcoveggio, con i "puri" protagonisti di un pomeriggio contraddistinto dall'ottima qualità della corse, tra le quali spicca un equilibrato clou dedicato ad Alberto Canali, padre del pluridecorato Michele (oltre 1000 vittorie all'attivo !).
Un bel miglio riservato agli anziani, con nove soggetti al via e tanto agonismo, così si presenta la prova di centro. Il pronostico regala indubbie chance all'ospite toscano Conrad Bi ed al bravo Lorenzo Alessi, ma non trascura Cabyr Bybo e Nicolò Venturi, mentre il professionale Aculeo e l'esperto Vito Palio cercheranno di rovesciare a loro favore le sorti di una sfida nella quale Michele Canali interpreterà il lesto Balilla D'Asolo con l'ambizione di ben figurare. Le giornate dedicate ai gentlemen vedono i partecipanti lottare per una classifica che premierà il vincitore con coppe e targhe e si concluderà con un simpatico convivio nel quale si discuterà degli eventi agonistici e professionisti, impiegati ed imprenditori, saranno seduti al medesimo tavolo a condividere la stessa grande passione. Nel tentativo di dare un nome al possibile vincitore esaminiamo le sfide in pista a cominciare dalla prima corsa, dove Michele Canali potrebbe incamerare i primi dieci punti grazie alle indubbie chance di Gingerose affidatogli da Moreno Maccagnani, mentre alla seconda il capolista italiano starà ai box e Andrea Zaccaria ne eredita il ruolo di favorito interpretando El Condor Rex. Compito ampiamente alla portata per Firelight alla terza corsa, guarda caso, con Michele Canali in cabina di regia, che spera anche in un piazzamento del suo Eraclito Laser alla quarta, quando dovrà vedersela con avversari di classe come Dustin Bi e Lamberto Govoni. Alla quinta sarà il nord-est a recitare ruolo di primo piano con il solido Galeb e Roberto Michelotto, ben conscio del ruolo di favorito in una contesa che non trascura il Canali di turno e cioè Guiness. Nell'avviarci verso la conclusione, con un occhio ai calcoli e uno alle liste partenti, ecco alla ottava ancora punti per Michele, non molti, perché il suo Falstaff Allmar aspira ad un gradino basso del podio, ma forse decisivi, perché alla nona Equinozio Bro ed Alberto Zagni sembrano imbattibili.

Questa news è stata letta 774 volte dal 21 Ottobre 2006