Ho dimenticato la password

Lug 6

Cesena: resoconto di venerdi' 3 luglio

Cesena Savio Chenca EffeLa prima serata della nuova stagione cesenate, si è svolta con la Tris Quarté Quinté posta come terza corsa della serata, un confronto che ha offerto qualità ed equilibrio in un handicap sul doppio chilometro riservato a dodici anziani dal ricco curriculum. Una sfida dalle prestigiose partecipazioni, la Derbywinner Valchiria Op, l’estrema penalizzata Visa As, recente piazzata nel bolognese Repubblica, senza dimenticare il palmares d’elite di Viscarda Jet, la brillante carriera internazionale del facoltoso Specialess ed i podi classici della generosa Una Bella Gar, soggetti che alla prova dei fatti però si sono dovuti inchinare alla sorprendente freschezza atletica di Trifone Gal, vincitore in un sensazionale 1.14.6 dopo corsa d’attesa alle spalle dello scatenato battistrada Titanium Tor, con Enrico Montagna eccellente interprete del portacolori di Maurizio Scala. Positiva Una Bella Gar, seconda dopo percorso manovrata e buon terzo Volton Jet sullo stanco Titanium Tor e su Zoello per un risultato in ottica scommesse che ha generato quote superiori ai 3000 per la tris e vicino ai 7000 per la quartè, nessun vincitore per la quintè.
Format tecnico rispettato anche nelle prove di contorno, in apertura 11 puledri di due anni hanno fornito il loro esordio agonistico, con il ritiro poco prima dell’ingresso in pista di Cometa Petral e la brillante vittoria di Chenca Effe, la più seguita al betting, che in 1.18.6 ha fatto letteralmente il vuoto agli ordini di un convinto Andrea Farolfi, mano armata del trainer Walter Zanetti, mentre una stanca Chelsy Dei Greppi ha dovuto subire il finish di Callisto che ha fruttato al giovane di casa Vecchione un più che valido posto d’onore. Della serie pochi ma buoni, alla seconda corsa della serata, un miglio per soggetti di 4 anni rimasti in 5 dopo il previsto forfait di Ambretta Lz, Artico Op e Roberto Vecchione sono stati eletti plebiscitari favoriti della contesa, ruolo che il cadetto allenato da Holger Ehlert ha onorato pressando con aggressività la leader Aborigena sin dalle prime battute, fiaccando le strenue resistenze dell’avversaria e vincendo in 1.14.2 davanti ad Alabama Monroe e ad Attalo, con Aborigena in evidente calo a chiudere i premiati. Testimone ai tre anni per la quarta e anche per la quinta della serata, vittoria di Beba di No su Blenda Np e Bye Bye Again nel miglio in rosa, con l’allieva di Andrea Farolfi preminente al ragguaglio di 1.15.3, mentre nella sfida successiva, bel primo piano per Ben Hur Lc guidata da VP dell’Annunziata per la regia di Tiberio Cecere, con Buganda Fks al secondo posto e Bellamente al terzo, il tutto in 1.15.4. Assolo del biondo Per Te Bar alla sesta corsa, due giri di pista riservati agli anziani in sediolo ai quali si sono sfidati i gentlemen loro proprietari con l’undicenne pupillo di Carlo Hudorovich solitario al traguardo in 1.14.5, secondo un ritrovato Vertigo Spin, terzo il coraggioso Zerouno Mmg. Alla settima, sfida tra le generazioni 2014 e 2015 risolta con un convincente coast to coast da Villeroy Si e Andrea Vitagliano preminenti in 1.15.7 sulla brillante Zuvetie Cc Sm, terzo Zuelgal a qualche lunghezza ed all’epilogo, rotture al via per gli attesi Atomo del Vento e Azzurra Mark oltre che per Athos Laksmy e Atomo del Vento a risultato acquisito, con Avocado Jet e Ferdinando Pisacane vincitori dopo percorso all’avanguardia rifinito alla media di 1.16.4 davanti a Aspirinetta Oil e Argentina Lux.

Nell'immagine sotto, l'arrivo della TRIS.

Questa news è stata letta 209 volte dal 6 Luglio 2020