Ho dimenticato la password

Lug 8

Cesena: resoconto di martedi' 7 luglio

Cesena Savio AutostartL’estate 2020 del Savio ha iniziato la sua seconda settimana d’attività con un martedì nel quale anziani alla terza corsa e cadetti alla sesta si sono divisi le borse più ricche della serata. Alla terza, riflettori sull’emozionante match a suon di parziali tra il leader Ultras Grif e Veantur risolto a favore di quest’ultimo, che in 1.14.0 ha regalando la doppietta di “tappa” ad Andrea Farolfi battendo di un muso il coraggioso allievo di Andrea Vitagliano mentre Tale Inno, altro soggetto assai atteso al betting, ha completato il podio. Nell’handicap riservato ai cadetti, sesto appuntamento della serata, la corsa si è risolta nelle fasi d’avvio, quando un veloce Azimut Grif ha assunto l’iniziativa e il suo alter ego al betting Avion D’Aghi è sbottato irrimediabilmente di galoppo, poi nessuna variante sul tema ad eccezione di un velleitario tentativo al largo di Alice Trio, con il leader facile alla meta per la prima vittoria in serata di Roberto Vecchione, al secondo posto un diligente All About Bi ed al terzo l’unico penalizzato in gara, Azteco dei Greppi, il tutto alla media di 1.15.1
Apertura nel segno dei tre anni con validi performer impegnati sul miglio, prova che ha visto Bomber Bi estromettersi sulla piegata finale e la favorita Bella Degli Dei affermarsi in un eccellente 1.14.9 davanti a Bayard Ok e Brivio D’Elite, in sediolo alla vincitrice un ispirato Andrea Farolfi ed al training Mauro Baroncini, mentre alla seconda il testimone è passato ai gentlemen ed ancora alla leva 2017, con la delusione per i sostenitori dei favoriti Brenda Pisana e Filippo Monti solo terzi all’epilogo dopo aver liberamente condotto la gara mentre il successo tutto di marca campana è andato a Bramanta Jet e Ciro Ciccarelli che in un modesto 1.19.2 si sono isolati in avanti precedendo Bahia dei Greppi e la già citata Brenda Pisana. Tutto facile per Vasco Jet alla quarta corsa, un handicap sulla media distanza abbinato alla tris nazionale, che il sei anni di casa D’Alessandro ha dominato da un capo all’altro aumentando via via il proprio margine per chiudere in souplesse davanti ad uno stoico Orfeo Jet e a Velvet Lux, il cui terzo posto ha determinato l’en plein dello start; eccellente il ragguaglio di 1.15.2 fatto segnare dal vincitore. Alla quinta, arrivo a fruste alzate tra il fuggitivo Vaomar e l’accorrente Zebù Risaia Trgf, giunti nell’ordine a media di 1.15.7, mentre la stacanovista Vegas Cloudlet ha completato il podio. Chiusura con i 4 anni, miglio che ha confermato le voci su Ademir Di Ruggi, progredito allievo di Lorenzo Baldi che in 1.14.4 ha debellato le resistenze di Ariah Pink, battuta anche per la piazza d’onore da Ayron Blg.

Questa news è stata letta 296 volte dal 8 Luglio 2020