Ho dimenticato la password

Ago 20

Cesena: le corse di venerdi' 21 agosto

Cesena Savio giro d'onore Gerolmini 2019I dieci campioni in gara nell’edizione numero 26 della splendida kermesse ideata, sostenuta ed aggiornata anno dopo anno dall’Ingegner Tomaso Grassi, rappresentano il top della scuola italiana e si sfideranno per raggiungere il successo che nel 2019 arrise a Gabriele Gelormini. Se di leggende si parla Enrico Bellei entra di diritto nel novero delle star mondiali, classe 1963 e tre decenni da mattatore con sigilli importanti che vanno dai 26 scudetti tricolori ad allori classici: Derby, Lotteria, Orsi Mangelli e cavalli di spessore come Uronometro, Ghiaccio Del Nord, gli yankee Westagate Crown e Mc Cluckey ed il Derby winner 2019 Alrajah One, giusto per citarne alcuni. Il 1963 è l’anno di nascita anche di Roberto Vecchione, il catch per antonomasia del trotto italiano che unisce un impareggiabile talento ad un altrettanto proverbiale agonismo e che vittoria dopo vittoria, spesso con allievi di Holger Ehlert, è assurto al ruolo di star internazionale, affermandosi nell’International Trot con il neo anziano Zacon Gio, sbaragliando un selettivo campo partenti nel Kimy Gran Prix di Nesta Effe e poi firmando Continentale, Campionato Europeo, grazie ad Algiers Hall e Osasco di Ruggi nonché Superfrustino e Campionato Italiano, come si conviene ad un improvvisatore di impareggiabile bravura. Tenacia, caparbia ambizione, mani dalla sensibilità sopraffina e una carriera da autentico globe trotter, questo è Alessandro Gocciadoro, cresciuto alla severa scuola di papà Enrico, trainer dai tratti innovativi e dalle indubbie capacità manageriali, che a 45 anni può vantare successi in tutte le più importanti competizioni grazie ai soggetti della prima ora, Bordeaux As e Crow Lg, su tutti, oppure a giumente dall’inossidabile livrea: Linda di Casei, Stella di Azzurra, Orsia, sino ad arrivare ad oggi e ad una vasta suite di vincitori classici, Vitruvio, Axl Rose, Vivid Wise As, Arazi Boko e il dernier cri lo statuario Vernissage Grif. La scuola campana ha regalato al trotto nazionale fior di campioni ed Antonio di Nardo è il frutto di una passione famigliare unita ad un istinto e ad una classe cristallina, da cui sono sortite innumerevoli vittorie e due scudetti, con punte di caratura classica come quella raggiunta con lo scandinavo Cokstile, uno dei migliori free for all in attività nel Vecchio Continente. Simpatia e correttezza, mani fatate e grande grinta, le caratteristiche di Marco Stefani, cui tutti i trainer di passaggio lungo la via Emilia affidano volentieri le sorti agonistiche dei loro allievi, anche in contesti d’elite: lo fece Valter Castellani con Seattle Bi e Simona Om, replicò il team Gocciadoro con Sunrise Dance ed ora tutto verte sulla griffe Trio, assurta a nuovi allori grazie all’attività del 35enne erede del modenese Enrico. Papà Sergio ha insegnato i primi rudimenti ippici, Edy Moni ne ha valorizzato la predisposizione alla guida, Erik Bondo ha severamente educato tattica e rispetto nel cavallo, ora presso i Gocciadoro, la consacrazione per Federico Esposito, una garanzia ad alto livello con picchi vittoriosi in Gruppo 1 grazie a Timone Ek, Uet Wise As e a Zaccaria Bar. Professionista a 360 gradi è Santo Mollo, che unisce le doti di improvvisatore a quelle di allenatore, non tralasciando brillanti incursioni, anche in territorio francese, alla sella di specialisti al montè, vantando tra le sue perle più fulgide, i fratelli Lana Del Rio e Pace Del Rio e il capolavoro Ugolinast, assurta alla prima categoria dopo una carriera da routinier. Edoardo Baldi è il nipote del grande Vivaldo, sta perpetuando con successo la grande tradizionale della stirpe di Quarrata e propone grazie al suo lavoro di qualità, soggetti che frequentano o hanno frequentato con profitto la prima categoria, Vessillo As, Zuid Afrika Jbay e Alouette, i nomi più eclatanti del poco più che 40 enne figlio di Alessandro. Il giovanile entusiasmo, la passione per il trotto accomunano Francesco Tufano e Gennaro Amitrano, campani di scuola ed attività precipua, più affine al training il primo, più catch il secondo, ma entrambi capaci di recitare ruoli importanti nell’ippica del futuro; nel frattempo si godono la promozione alla finale fidando in fortunati sorteggi e nelle proprie, cospicue, qualità tecniche.

I DRIVER PARTECIPANTI ALLA FINALISSIMA:

GENNARO AMITRANO
EDOARDO BALDI
ENRICO BELLEI
ANTONIO DI NARDO
FEDERICO ESPOSITO
ALESSANDRO GOCCIADORO
SANTO MOLLO
MARCO STEFANI
FRANCESCO TUFANO
ROBERTO VECCHIONE

L’ALBO D’ORO DELLA MANIFESTAZIONE

1995 E. Gubellini
1996 G. P. Maisto
1997 E. Bellei
1998 L. Baldi
1999 J. M. Bazire
2000 L. Bechicchi
2001 P. Gubellini
2002 F. Ciulla
2003 P. Gubellini – G. P. Minnucci
2004 A. Guzzinati
2005 P. Gubellini
2006 A. Gocciadoro
2007 E. Bellei
2008 R. Vecchione
2009 E. Bellei
2010 R. Vecchione
2011 A. Gocciadoro
2012 R. Andreghetti
2013 A. Greppi
2014 L. Besana
2015 A. Di Nardo
2016 G. Gelormini
2017 E. Bellei
2018 A. Gocciadoro
2019 G. Gelormini

PAROLA ALLA PISTA_le corse della serata:
Prologo disgiunto dal torneo, la prima corsa “Premio Federippodromi” inizia alle 21.00 e vedrà Tessitore Jet affrontare da front runner il doppio chilometro con partenza da fermo, salvo poi doversi difendere dal forcing dei più tenaci inquilini del secondo schieramento che sono Tomos D’Aghi, Taiga Jet e Uragano Nero, senza dimenticare la ritrovata Rugiada Sms. Alle 21.25, con il “Premio Società Cesenate Corse al Trotto”, entreranno in scena i 10 aspiranti all’alloro del Tomaso Grassi Award 2020, con Federico Esposito, Vecchione Antonio di Nardo in grado di muovere subito la classifica grazie ai fortunati accoppiamenti a Bella May San, Brio Ban e Bat Host. Dai tre anni agli anziani, con il “Premio HippoGroup Torinese”, bel colpo per Santo Mollo che con Veronese ha pescato un jolly, senza però trascurare l’ottimo sorteggio di Edoardo Baldi, Ushuaia Bi e la ritrovata forma di Zerouno Mmg andato in sorte a Roberto Vecchione che poco dopo nel “Premio HippoGroup Roma Capannelle” dovrà abbozzare, causa scarsa forma del suo Astrolabio Car, mentre Enrico Bellei reciterà ruolo di primattore con il favorito Ancoratù, seconda citazione per Federico Esposito, grazie ad Amerique Clemar e per Gocciadoro con Artaterme Jet.
Il torneo entra nella sua fase calda e alla quinta corsa “Premio Assocorse”, torna l’esperienza degli anziani per un difficile pronostico diviso tra Ur Del Ronco (Marco Stefani), Zuvetie Cc Sm (Edoardo Baldi) e Osiride Grif (Vecchione ), mentre poco dopo nel “Premio Rotary Club International” match tra Specialess e Boys Going In con tre giri di pista da percorre e Santo Mollo cercherà punti decisivi su Vecchione assai atteso; terza forza in pista la coppia Fingers Cross/Francesco Tufano. Al clou “Premio Rotary Club della Romagna”, trama intricata e primaserie di grido in pista, con Virginia Grif per Gocciadoro, il pluripremiato Timone Ek con Vecchione e il blasonato Uragano Trebì proposto da Bellei, sorprese Ultras Grif ed il giovane Tufano, con Tinto e Di Nardo di rimessa. Classifica definita e momento delle scelte cruciali nel race off, la carta parla di Taylor Di Cuma, all’estremità dello schieramento, il cuore per l’undicenne Orfeo Jet, al via dal primo anello, la simpatia per Viola Orsini, al centro del cuneo ed al debutto nella manifestazione.

INGRESSO LIBERO

HippoGroup Cesenate per la serata di venerdì 21 agosto, ha stabilito di rendere possibile l’ingresso all’ippodromo solo al pubblico munito di mascherina, nel pieno rispetto delle ultime ordinanze Ministeriali e Regionali. 

NELLA SERATA, OLTRE ALLE CORSE
La serata di corse di venerdì 21 agosto si preannuncia spettacolare sia sul piano tecnico che su quello dell’intrattenimento, come da tradizione.
Ci sarà musica live negli intervalli tra le varie competizioni grazie alla Upside Band, trio ravennate specializzato in musica soul. I componenti: Linda Guerrini, Fabio Somma e Antonio Lidonnici hanno preparato una serie di interventi che spaziano tra le note del soul, blues, R&B, fino a ritmi funky e dance.

Confermata anche quest’anno l’affinità tra due importanti istituzioni cittadine cesenati: l’Ippodromo e il Cesena FC. Lo scorso anno, di fronte ad una tribuna affollata, venne presentata la nuova squadra; quest’anno le circostanze non permettono di ospitare il pubblico delle grandi occasioni ma si preannuncia comunque come un momento molto toccante l’omaggio a Beppe De Feudis, “il Capitano”, uno dei giocatori più iconici della storia della squadra che ha comunicato il ritiro dall’attività agonistica. Come ringraziamento ad una carriera conclusa senza mai una sbavatura, il Presidente del Cesena FC Corrado Augusto Patrignani ed il Presidente di Hippogroup Cesenate Massimo Umberto Antoniacci omaggeranno il centrocampista.

Altre animazioni attendono i bambini. Saranno vari gli intrattenimenti nel parco giochi gestiti in totale sicurezza, ai quali si aggiunge l’amatissimo Pony Club coordinato dal centro ippico Cesena Horse Center.

DISPONIBILE LA T-SHIRT UFFICIALE DEL CAMPIONATO EUROPEO DI TROTTO 2020 OROGEL Durante la serata di venerdì 21 agosto, sarà possibile ricevere (a fronte di una piccola donazione) la T-Shirt ufficiale del Campionato Europeo di Trotto 2020 Orogel, dai volontari dell’Associazione ANFFAS presenti presso lo stand nel parterre dell’ippodromo.

Lo spettacolo di fuochi artificiali di mezzanotte non si terrà per decisione delle Autorità Competenti.

LE PROSSIME SERATE DI CORSE

Sabato 22 agosto ore 21.00: PREMIO COMUNE DI CITTA’ DI CASTELLO

Martedì 25 agosto ore 21.00: PREMIO HID BANCA DATI IPPICA

Questa news è stata letta 379 volte dal 20 Agosto 2020