Ho dimenticato la password

Set 11

Il Weekend a Capannelle - sabato 12 e domenica 13 settembre

Roma Capannelle PisteSabato 12 settembre corse al Trotto. Perduto (ma sarà recuperato) a causa dell’agitazione del gruppo degli Ippodromi Associati (prontamente rientrata dopo le positive risposte del Ministero riguardo i contratti degli ippodromi stessi) il convegno di mercoledì 9, riprende prontamente la specialità del trotto all’ippodromo delle Capannelle con il convegno in programma sabato 12. Ancora nove le corse nell’arco del pomeriggio (inizio alle 15.00) tra le quali spicca un buon confronto sul miglio per anziani di categoria B e C. Sei i concorrenti al via: Ribelle Op non corre da due mesi e mezzo ma confermando la forma mostrata in giugno potrebbe imporsi a Zefir delle Badie e Zeus Stecca che vanno preferiti a Zoe Amg. Due gli appuntamenti con il trotto della prossima settimana: mercoledì 16 e, soprattutto, sabato 19 quando andranno in scena le tre batterie del 93° Derby Italiano del Trotto per le quali giovedì mattina sono stati sorteggiati i numeri di partenza.
Clicca qui per consultare i pronostici della giornata di corse del 12 settembre
Clicca qui per i partenti

Domenica 13 settembre corse al Galoppo. Le belle domeniche di Capannelle! Apertura nel migliore dei modi la scorsa domenica e subito replica ad alto livello.
Gli appassionati hanno ancora una volta disposizione un motivo stupendo per essere a capannelle. Una listed, tre condizionate molto ma molto attraenti, tre corse solo per i due anni, un handicap principale, una corsa per gentlemen e amazzoni, due perizie. Il tutto con cinque corse che si disputeranno sulla pista grande, severa e selettiva, con le altre tre sulla insostituibile pista all weather. Quanto a distanze si andrà dai 1500 fino ai 2300 metri. Davvero un programma con i fiocchi.
C’è solo l’imbarazzo della scelta ma forse la copertina deve spettare a Granatina che si rimette in cammino dopo il folgorante finale del 14 giugno nel Regina Elena vittorioso. A tre mesi di distanza eccola in marcia e sui 1800 metri, dunque a saggiare la possibilità di arrivare fino ai 2000 che sono, come tutti sanno, la distanza del Lydia Tesio, il super clou di inizio novembre nel Champion Day.
Questo è solo un primo passo, necessaria verifica per capire si deve magari optare per restare sul miglio. La sfidano in cinque altre femmine ma lei deve dire di se stessa.
Il fil rouge del pomeriggio potrebbe anche essere “rosa”. Infatti oltre alla prova di Granatina per le due anni è pronta la listed di giornata, l’importante Repubbliche Marinare sui 1500 della pista grande. Viatico indispensabile per andare a Milano a disputare il Dormello, la pattern che più di tutte mantiene anzi migliora il proprio status. Il Dormello sta in Italia come il Boussac in Francia e soprattutto il Fillies Mile in Inghilterra. Un punto di arrivo probante al quale si giunge spesso attraverso il Marinare che fu preda di ottime cavalle come Bugia, Cleafairy, Rumba Loca, Kykuit, Dionisia, My Sweet Baby, Cherry Collect, Punta Stella, Cassina de Pomm e da ultimo Rose Secret .Molte di costoro dopo il Marinare hanno fatto proprio anche il Dormello e non solo ovviamente. Dunque binocoli puntati su Alma Hera, Linosa, Meine Stute, Niram, Powerline, Shine It Up, Strawberry Sauce, Suicide Squad, Zo Kandi. Una decina di protagoniste dalla quale usciranno i nomi delle due ma anche tre autorizzate al viaggi milanese.
L’handicap di Autunno è nella tradizione di Capannelle e dunque del turf italiano. I 2000 laureano sovente cavalli perfetti per questo genere di prove che sono sovente molto vicino al valore di listred. Continua il dibattito personale tra Bharuch, campione uscente, e Deeper Dive. I due si scontrano spesso in Hp come è accaduto, nell’ordine, nel Mei questa volta estivo. Si rivedono dal famoso 12 luglio, derby day unico nella storia. Il campo di sette segnala anche in Menuhin un altro protagonista perfetto che ha nel suo score HP ma anche piazzamenti in listed e pattern.
Ecco anche Jighen, Kenzosim, Sophistication e Jamin Master. Corsa di qualità che è il motto del pomeriggio che ci regala anche una sorta di pendant maschile del Marinare sempre sui 1500 con sei due anni capeggiati da Supernino che chiede il passaporto per il Gran Criterium. Ecco poi dieci tre anni sui 1800 e tutti di buona fattura (è stata scelta infatti come seconda tris) con occhiata speciale verso Cool and Dry, Road To Arc, Spirit Noir e Spy Gate.
Una sorta di prova generale per il prossimo Scheibler che questa volta sarà disputato ad inizio ottobre.
Davvero Buon Divertimento con anche, come di consueto, in funzione tutte le eccellenze che l’ippodromo mette a disposizione del pubblico degli appassionati
Clicca qui per i partenti

Questa news è stata letta 335 volte dal 11 Settembre 2020