Ho dimenticato la password

Nov 27

Arcoveggio: le corse di domenica 29 novembre

Ippodromo BolognaDomenica bolognese nel segno dei gentlemen driver, sette le corse loro dedicate su cui spicca il clou, una handicap sulla media distanza che ha raccolto otto adesioni di eccellente livello, con tre nastri a equilibrarne le chance. Impegnato in tutti i round pomeridiani ad eccezione della sfida riservata ai neofiti, il campione d’Italia uscente Filippo Monti sta inseguendo la capolista 2020 Elena Villani da cui lo separano sei vittorie e nel centrale felsineo salirà sulla sua Tyl Etoile, giumenta allevata in casa assieme al fratello Riccardo, che rientrerà alle gare dopo la splendida doppietta milanese in occasione del Federnat, come dire il Lotteria riservato ai “puri”. Assai agguerrita la concorrenza alla coppia piemontese di stanza nel capoluogo felsineo, dai veneti Biasuzzi e Zumba Bi, ai capitolini Minnucci e Zima Jet, entrambi al secondo schieramento, fino agli avvantaggiati Hudorovich e Rue du Bac, nonché Colantonio ed il dodicenne Oliver Kosmos, vantano chance notevoli in ottica vittoria, mentre l’esperto Zaccherini ed il suo Zorban Grad pongono la propria candidatura al podio.

Alle 13.20 la prima corsa del pomeriggio, un miglio riservato alla leva 2017 che vede la coppia Bigpipe Np/Zaccherini ai vertici del pronostico nei confronti del duo Biele Starlight/Patrik Romano, terze forze i marchigiani Brigitte e Cristiano Pepponi; poi, alla seconda, testimone agli anziani ed al match tra Tarek e Vertigo Spin, Zorzetto vs Miniero, ma non va trascurato Tayron Grad, sul quale sale il motivato Filippo Monti, mentre il qualitativo Twitter Di Casei sembra lontano dai suoi motivi migliori e per il partner Giuseppe Colantonio sembra profilarsi un ruolo da comprimario.

Asticella ad alti livelli con il sopraggiungere della terza corsa, miglio per quattro anni nel quale Filippo Monti e Anny Pan vestiranno i panni dei favoriti su Aquileia Jet e Fabrizio Marticelli, in leggero sottordine, ma pur sempre temibili, Alcatraz con Thomas Manfredini e Adel Dei Veltri sulla quale sale il figlio e fratello d’arte Stefano Baldi.

Alla quarta, Mauro Biasuzzi e Zibi Bi in pole nelle preferenze, con Zoe Bs e Monti non lontani nella valutazione, possibili terzi incomodi Victor Leo e Matteo Zaccherini. Tornano i cadetti alla quinta corsa, un miglio dallo stringato campo partenti ma dalle eccellenti presenze sceniche, su tutti la velocista Asia Jet, in versione Zaccherini, e Amerique Clemar, sulla quale sale Michele Canali, vice presidente Federnat dalla bacheca ricca di allori vittoriosi e dal talento cristallino, mentre Filippo Monti farà conoscenza con l’ardente Avenue La Varenne e Michele Bechis dovrà dar fondo a tutta la sua esperienza per disciplinare gli ardori della sua All About Bi.

In chiusura, giochi fatti per la classifica di giornata ma in pista ancora agonismo con Violet And Glory e Cristiano Pepponi in probabile fuga dal pressing di Ragazzo Dei Sogni e del veneto Carlotto, podio nelle corde della veloce e affidabile Zastava D’Aghi, con l’appassionato Giovanni Ghirardini e di Viola Orsini, atout del sivulo Filippo Gallo.

Appuntamento successivo giovedì 3 dicembre

Questa news è stata letta 916 volte dal 27 Novembre 2020