Ott 28

Arcoveggio: Puledri nel nome di Giuliano Trivellato

Ippodromo BolognaTornano in pista i puledri in questo interessante sabato di corse all'Arcoveggio, con sei giovani promesse in pista sulla distanza del doppio chilometro nel nome di Giuliano Trivellato, personaggio storico del trotto felsineo. Due i soggetti sui quali si puntano i riflettori in sede di pronostico, una femmina dalla genealogia regale annunciata in grande progresso dal suo trainer Battista Congiu, Issima OK, ed un ospite milanese di grande fascino, Iulius del Ronco, training di Erik Bondo e mani di Pietro Gubellini. Per il ruolo di terza forza indichiamo Iperide, un figlio di Viking Kronos allenato da Heikki Ahokas. Di pari dotazione al clou ecco la quinta corsa, una bella sfida per i tre anni frequentata dalle migliori firme del trotto europeo, dal "Diavolo belga" Jos Verbeeck, che si esibirā in sediolo a Galantez, a Marco Smorgon, la cui Glacč Grif č una seria candidata alla vittoria; per non parlare di Pietro Gubellini e di Govor D'Aghi, una coppia che ripropone la medesima connection di Iulius del Ronco, con Gabella Dj e Fabrizio Ciulla bene in corsa per un piazzamento.
Si inizia alle 14.45 (da domani invece alle 14.15, per il ritorno all'ora solare) con Michele Canali e Fanfarone Park in grado di ascriversi il prologo, mentre alla seconda corsa Roberto Vecchione propone una Rex dalle concrete chance, Graffiodiluna. Alla terza spazio al match tra Eastwood e Ferdimar, con Baltic Kronos e Roberto Andreghetti ad inseguire un piazzamento. Ancora i tre anni alla quarta gara in un clima di grande equilibrio, con le magiche mani di Jos Verbeeck chiamate a domare i bollenti spiriti di Gloria Ross ed il ben situato Gherswin nei panni della lepre, mentre Gorse potrebbe fornire la sorpresa. Il pomeriggio continua con un affollato miglio per anziani nel quale Blumen sembra il nome giusto in chiave vittoria, mentre all'ottava prestigiose carriere si sfidano sulla breve distanza, con la forma di Fraticello Jet, la classe di Ciac Mat e la grinta di Concord Roc a regalare emozioni, e con Ex Viking Sec nei panni della sorpresa, grazie anche al talento del plurimpegnato Verbeeck.
Chiusura in bellezza con un bell'handicap caratterizzato da equilibrio e buone individualitā, nel quale incuriosisce Zoom di Poggio, mentre Compagnona Zn partirā del secondo nastro per inseguire l'ennesima perla di una gloriosa carriera e Autentico Trio cercherā di inserirsi nella lotta per le prime posizioni facendo valere la sua indubbia classe.

Questa news è stata letta 788 volte dal 28 Ottobre 2006