Ho dimenticato la password

Dic 11

Arcoveggio: le corse di domenica 13 dicembre

Arcoveggio BolognaDomenica dalle molteplici suggestioni tecniche all’Arcoveggio, con i puledri ai vertici della scena e una suite di divertenti prove a calamitare le attenzioni sin dalle 13:20, orario nel quale i quattro anni apriranno la giornata festiva che si protrarrà sino alle 16:15.
Focus sui sette partecipanti al premio Samoiedo, vecchia gloria di casa Carini attivo negli anni 90 tra Milano e le piste del nordest, e grande attesa per il match tra Ciclone Dei Venti e Carlos Di Ruggi, Marco Stefani vs Gianni Targhetta, per la conferma di una dimensione tecnica in ascesa che accomuna le due giovani speranze, mentre dal buen retiro di Appiano Gentile scende la proposta targata Carlo Belladonna, Ceres Prav, oggi improvvisato da Maurizio Cheli, e dalle spiagge romagnole si sposta il beniamino della famiglia Ferri, Cordovado, ambiziosamente affidato alle magiche mani di Vp Dell'Annunziata.
Il prologo di giornata sembra disegnato su misura della brillante Argentina Lux, reduce da una duplice suite vittoriosa ed in grado di replicare per la regia tattica di Maurizio Cheli, mentre l’evergreen Manlio Capanna confida nel buon sorteggio di Adamo Dipa per salire sul podio dopo qualche piazzamento marginale non privo di recriminazioni, terza forza Allure, carta del figliol prodigo Tommaso Gambino. Alla seconda, spazio ai gentlemen con i lombardi Unicum Bigi e Vittorio Bosia prime scelte sui compagni di colori Zuvetie Cc Sm e Solimano, affidati a Bonacci e Ghirardini e su Zeroincondotta Op, per il quale Angelo Boccia sale dalla Campania.
Ancora anziani alla terza corsa, miglio per soggetti di 5 e 6 anni che vivrà del match tra Vortice Leo e Zar Parlante, forma locale in evidenza con Marco Stefani a sfidare Giorgio Cassani mentre per il terzo gradino del podio candidature plausibili per lo statuario francese Fantastic Amour e l’indigena di colori sloveni Zarja Jam. Schema scarno alla quarta ma qualità eccellente per i sei contendenti del miglio dedicato alla veneta Tarsilia Sem, ancora in pista la decenne Rouen Peste Tft che sarà la prima leader per poi cedere strada (probabilmente) alla più giovane Ziguli Roc, mentre l’ex primaserie Una Bella Gar e l’amletico francese Fingers Cross sono a chiamati a smentire una carta poco indicativa nonostante classe e cifra agonistica notevole. Alla quinta, cadetti in evidenza con l’esemplare Anny Pan in grado di riportare il secondo successo consecutivo guidata dal suo trainer Francesco Virzì, trovando però sulla sua strada fior di agguerriti avversari, da Alba dei Greppi ad Axel Rek, senza dimenticare la decaduta Amarena Jet e la ben situata Athena Grif.
Chiusura affollata in via di Corticella, tredici esponenti della leva 2017 si sfidano sui due giri di pista con Breccia Wf e Lorenzo Baldi in pole nelle preferenze e Bonita Cis probabile alternativa unitamente a Brezza Spritz e Brufen Oil.
Appuntamento successivo martedì 15 dicembre.

Questa news è stata letta 159 volte dal 11 Dicembre 2020