Ho dimenticato la password

Dic 14

Arcoveggio: le corse di martedi' 15 dicembre

 ZilathLa settimana del trotto bolognese inizia con un divertente martedì per poi proseguire con il canonico appuntamento del giovedì e soprattutto con la prestigiosa domenica che proietterà l’Arcoveggio ai vertici nazionali grazie al Gran Premio Italia, allo storico Due Torri – Memorial Avv.Augusto Calzolari e al Palio dei Proprietari – Trofeo Mario Rivara.

Clou del martedì ippico bolognese è un intrigante handicap per tre anni collocato come sesto round, con due soggetti allo start ed un quintetto al secondo nastro, sfida dalla difficile lettura tattica che potrebbe fornire sorprendenti esiti anche per l’inesperienza allo schema da parte dei partecipanti. La forma di Bbking Dei Veltri fa del penalizzato allievo di Maurizio Cheli un concreto aspirante al successo assieme ai suoi compagni schieramento Bentley e Babylonia Baba, mentre la proposta targata Casillo/Muretti, Bebida Frio, potrebbe rovesciare il pronostico inscenando tattica d’avanguardia e sfuggire ai più attesi avversari.

Il convegno aprirà alle 13.25 con i puledri ad inseguire il primo successo in carriera e tra i nove partecipanti il prescelto da un aleatorio pronostico potrebbe essere il debuttante Clark Vik, ospite del training center dell’Ippocampus improvvisato da Alessandro Muretti, in seconda battuta l’altra esordiente Callas Grif e poi, a seguire, Cosmo Trio e Come On Stecca.

Gentlemen e tre anni daranno vita al secondo step pomeridiano con l’indomito Monti e la sua Boote Etoile chiamati ad un severo impegno contro BiG John Pizz ed il quasi omonimo Johnny Pizzolato, nonchè Bob Logan e Patrik Romano; alla terza, match ad alta velocità tra un sempre più convincente Avion D’Aghi e la teutonica Chocolat Chaud, con Avenue La Varenne nei panni di terza forza in virtù del suo probabile tentativo di fuga sin dallo stacco della macchina.

Schema a scartamento ridotto, con sei unità al via in una quarta corsa dall’indubbio tasso tecnico, riflettori sull’emergente Zaffiro Bez, che il decano Pietro Bezzecchi ha forgiato con artigianale pazienza e che ora sta scalando le categorie candida dosi alla vittoria sulla possibile battistrada Vampiria Gifont e sullo stacanovista Tayron Grad.

Alla quinta ancora campo scarno ed ancora caratura elevata tra il sestetto in campo, con i due compagni di training, Vortice D’Amore e Zinko Top a dividersi le preferenze sulla veneta Zumba Pizz e sull’oggetto misterioso Zebù Wf, sinora deludente dopo il cambio di casacca, per chiudere nel segno di dieci routinier, esperti ed affidabili, che si sfideranno sul miglio: Tarek, There’s A Place e Shelford Run a dividersi pronostico e posizioni di vertice in ottica podio.

Prossima riunione di corse giovedì 17 dicembre e DOMENICA 20 la ricca kermesse del GRAN PREMIO ITALIA, nelle due Divisioni MASCHI e FEMMINE, la finale nazionale del Palio dei Proprietari – Trofeo Mario Rivara e il Premio Due Torri - Trofeo Avv.Augusto Calzolari.

Questa news è stata letta 249 volte dal 14 Dicembre 2020