Ho dimenticato la password

Gen 20

Siracusa Trotto: le corse di giovedi' 21 gennaio

Ippodromo Mediterraneo - SiracusaGiovedì 21, sarà ancora il trotto a prendere la scena all’Ippodromo del Mediterraneo di Siracusa. Sei le corse in programma, con apertura alle 13:20 e chiusura affidata alla II Tris Nazionale. Partiamo proprio dall’affollato Premio Solarino, che impegnerà 13 cavalli anziani, di categoria F, sui 1600 metri. Stuzzica Sacro Jet, seppur non agevolato dal numero 12, che scende di livello ed è forte dell’ottima prestazione ottenuta di recente, con la guida di Mario Minopoli Jr. Probabile che, dalla prima fila, non gli daranno vita facile Zolà Egral, finito all’ultima uscita proprio alle spalle di Sacro Jet; e Zeno Font, dalle prestazioni a luci e ombre nel periodo, ma con potenzialità da far valere. Positivo e con chance di piazzamento si presenta anche Vajan Zac. Umberto e Altair, infine, potrebbero essere relegati al ruolo di soprese. Il Premio Arenella, invece, è la prova più dotata del convegno, con 8 mila e 800 euro di montepremi. Si tratta di una condizionata riservata a soggetti di 5 e 6 anni, con ancora 1600 metri da percorrere. Tra gli 11 soggetti dietro le ali dell’autostarter, la disamina potrebbe partire dai numeri più alti. Acquatinta Font, con le 13 vittorie in carriera e quasi di rado fuori dal marcatore, non può che essere considerata con primissima chance. In linea diretta con la stessa, nell’ultima uscita di fine Dicembre, Ask Me Now e dalle altrettante indiscusse qualità, potrebbe essere ancora l’alternativa più concreta. Fa ben sperare il progresso di Zippo B che, nonostante affronti avversari di livello, proverà a dire la sua. Risalendo in prima fila attenzione all’ alterna nel periodo, ma dotata, Zoom Roc. Buona la qualità, messa in campo nel Premio Cassibile, quarta corsa in programma, una condizionata per cavalli di 4 anni impegnati sugli onerosi 2200 metri. Occhi puntati sulla regolarità, la forma e la condizione di Borislav Mabel. Due successi e un ottimo secondo posto, ottenuto dopo una di prestazione effettuata in tempo record, fanno dell’allievo di Giuseppe Porzio Jr. uno dei protagonisti più attesi. Il pericolo maggiore potrebbe arrivare, nonostante la distanza selettiva, dal tandem tutto al femminile di Luciano Messineo: Bora di Poggio e Brunilde. La prima è chiamata al riscatto dopo due rotture prolungate, mentre la seconda ha mostrato di recente buona condizione.

Questa news è stata letta 284 volte dal 20 Gennaio 2021