Ho dimenticato la password

Mag 31

Arcoveggio: Repubblica 2021 rompicapo tattico tra campioni

ippodromo bolognaIl 2 giugno sancisce l’arrivo dell’estate all’ippodromo dell’Arcoveggio grazie alla disputa del Gran Premio della Repubblica, prova dal prestigioso Albo d’Oro riservata agli anziani di ogni paese programmata sulla selettiva distanza del miglio, che Mistero e Romolo Ossani, il “Cavaliere” vinsero nel 1948 aprendo una lunga suite di primattori, che nel 2020 fu magistralmente illustrata dall’inossidabile Arazi Boko, allora tredicenne. Molti i campioni ai vertici dell’anello felsineo, con il biondo Tornese a segno in ben tre occasioni e la statuaria Pancottina Bar a detenerne il record con un siderale 1.11.1, Sergio Brighenti, il “pilota”, è sfilato nel winner circle ben sei volte ed in tempi più recenti Enrico Bellei ha festeggiato la bella stagione con 5 vittorie.

Quest’anno saranno 12 i contendenti impegnati in un contesto tattico imperscrutabile. La nuova regola che prevede che il sorteggio dei numeri d’avvio sia effettuato successivamente alla dichiarazione dei partenti, spariglia ulteriormente le carte e regala indubbie chance al velocista di casa Ehlert/Vecchione, Zefiro D’Ete, colori campani ed esemplare regolarità di servizio, che dalla posizione numero due supererà la generosa Tyl Etoile, guidata dal proprietario ed allevatore Filippo Monti, respingendo con ogni probabilità l’ardente allievo di Enrico Bellei, Ursus Caf, mentre il compito della campionessa giovanile Viscarda Jet sembra davvero complesso. Salendo al numero cinque ecco una coppia di sicuri protagonisti, Zef e Santo Mollo, il cinque anni della famiglia Cannavale è soggetto in continuo progresso, il top driver di origine calabrese miete successi a raffica e ambisce alla vittoria che per lui sarebbe la quarta del nuovo millennio, mentre dall’estremità della prima fila prenderà il via la stacanovista Vesna, prima delle due portacolori della Scuderia Indal che deve riscattare uno scorcio stagionale non all’altezza della sua fama, e scendendo alla corda, ecco l’highlander Deimos Racing, giramondo di origini svedesi, training danese e colori romagnoli, che dal 2018 regala performance di rilievo in tutte le piste della penisola. Si prosegue nel segno di Amon Wise Sm, uno dei mattatori della leva 2016, forgiato da Holger Ehlert, plasmato da Alessandro Gocciadoro ed ora allievo dell’innovativa scuola dell’ex ciclista Alessio di Basco, il quale vanta un collaudato feeling con Antonio Greppi e potrebbe essere la classica sorpresa della corsa; medesimo ruolo, seppur in leggero sottordine, che il ritrovato Volnik du Kras e Andrea Farolfi potrebbero ricoprire a percorso favorevole, mentre Atik Dl e Manuel Pistone portano una ventata di gioventù ad un “Repubblica” per nulla scontato, nel quale anche la forma di Zelia CC Sm e la classe di Vanesia Ek candidano le giumente di Antonio di Nardo e Alessandro Gocciadoro a posizioni di vertice.

Gran Premio della Repubblica 2021: i Protagonisti

TYL ETOILE

Giumenta generosa che farà tesoro della posizione per tornare ai vertici sulla pista che l’ha consacrata a passista di rango

ZEFIRO D’ETE

Protagonisti in gruppo 1, forma con Vecchione un binomio agguerrito e scenderà in pista con i galloni del favorito, probabile leader allo stacco

URSUS CAF

Podio nel mirino per il ritrovato allievo di Enrico Bellei, che vanta numero favorevole, forma al top, e contesto tattico adeguato

VISCARDA JET

La condizione non è delle migliori a giudicare dalle recenti uscite classiche, ma la classe è indiscutibile e la guida giovane e grintosa

ZEF

Il controfavorito, per forma propria e del suo interprete , la collocazione invece non è delle migliori

VESNA

Numero ostico, condizione da verificare e avversari agguerriti, ne fanno una outsider

DEIMOS RACING

Scandinavo dalla premiata carriera è esimio regolarista e miler di vaglia, preferisce la prima fila e dalla corda può ambire al marcatore

AMON YOU SM

Grande protagonista giovanile e cavallo dal vasto repertorio agonistico è uno dei papabili al podio

VOLNIK DU KRAS

Grinta e forma forse non basteranno per venire a capo di una concorrenza davvero agguerrita

ATIK DL

Rivelazione stagionale è la proposta dei fratelli Pistone con il giovane Manuel “braccio armato” del talentuoso Giuseppe, il compito è difficile ma non impossibile

ZELIA CC SM

La guida del capolista Antonio di Nardo e il training di Gennaro Casillo unita ad una forma indiscutibile garantiscono alla vincitrice del Padovanelle ruolo di primo piano nonostante lo scomodo avvio

VANESIA EK

Ultimo numero, scarsi riferimenti ma guida e training di primordine, solo una sorpresa in questo referenziato contesto.

Questa news è stata letta 338 volte dal 31 Mag 2021