Ho dimenticato la password

Set 24

Merano: 82° Gran Premio Merano Alto Adige

Merano Maia 81° GRAN PREMIO MERANO (© FOTO PRESS ARIGOSSI)Di domenica, a Maia, nell’ultimo giorno festivo del mese di settembre, da oltre ottanta anni si scrive una storia, si arricchisce un racconto di epiche imprese di uomini e saltatori, in un’atmosfera che lo scorrere degli anni non riesce a scalfire, della quale si vuole fare parte, in un teatro ambientale unico.

Non si può celare la grande aspettativa nell’aria, la prospettiva che per L’Estran e tutto il team si potrebbe palesare qualora il baio della Scuderia Aichner riuscisse a centrare per il terzo anno consecutivo la vittoria nel Gran Premio Merano Alto Adige, eguagliando così il sommo Or Jack, entrando di diritto nell’olimpo dei più grandi. La fase di avvicinamento alla corsa non è stata ideale ma la condizione e la duttilità tattica dimostrata nell’ultimo test lo confermano soggetto di assoluto livello dotato di forte progressione e attitudine alla distanza, su qualunque terreno. Sarà il cavallo più atteso ma dovrà guadagnarsi, insieme a Josef Bartos, l’ambita gloria.

Ritroverà quel Northerly Wind, che dopo una lunga ponderata preparazione, ha infine affrontato nella scorsa edizione il cimento nel Gran Premio, portando a compimento quella crescita sulla quale tutta la sua carriera è stata impostata, correndo da protagonista assoluto e concludendo con un ottimo secondo posto. Rappresenta un team altamente competitivo che opera lontano dai riflettori ed è realisticamente, con il suo affiatato jockey Jan Faltejsek, un avversario temibile. Gli inviati di Francia per questa edizione non hanno nomi altisonanti ma Calotin, pur non essendo stato nei preventivi la prima scelta per la trasferta meranese, rappresenta comunque la selezione del trainer Guillame Macaire, da poco operativo in associazione con l‘allenatore Hector Lageneste, il quale conosce perfettamente le caratteristiche attitudinali richieste ad un saltatore per essere protagonista su questa pista. Da buon lottatore ha saputo mettersi in evidenza nella provincia francese centrando quattro successi in stagione, pertanto lo si può ritenere anche in questa occasione, con l’ottimo James Reveley in sella, altamente competitivo. Embun d’Oudairies vanta buona adattabilità a varie tipologie di percorso ed è stato in grado di competere anche a livello di Listed Race nel suo paese, completando la preparazione a questa corsa con una vittoria in siepi. Permane qualche dubbio circa la tenuta sulla distanza ma in qualità di saltatore di razza AQPS, con il fantino italiano Alessio Pollioni, non dovrebbe temere la durezza del confronto. Per Fan d’Apple’s, recente acquisto francese, rimasto comunque stanziale in Francia ma con colori di proprietari italiani, la possibilità di un test sulla pista non è stato possibile ma per questo altro AQPS il problema potrebbe risultare meno impattante considerata la sua grande adattabilità. Capace di emergere anche a buoni livelli, attivo sia in provincia che nella cattedrale di Auteuil, si può ritenere in grado di recitare un ruolo importante e sarà montato da Davide Satalia, che ne è anche il preparatore, che della pista meranese ha ben chiare le caratteristiche. Ci sarà anche quest‘anno Al Bustan, Il vincitore dell’edizione 2017, il quale può vantare una esperienza ed una attitudine alla pista come nessun altro saltatore dal momento che, pur rappresentando i colori di un team ceco molto presente nel settore, è attivo quasi esclusivamente sulla pista di Maia. Il trascorrere degli anni sembrava averlo rilegato un poco a margine nelle gerarchie dei più forti specialisti, ma il suo recente successo nel preparatorio Premio Mipaaf e la condizione fisica palesata, fanno ritenere che la sua ben nota robusta progressione finale potrà consentirgli di ottenere un risultato ampiamente positivo. L’eterno Notti Magiche, l’ex francese Enola Gay con Raffaele Romano, Kapjahr, Il Superstite e Mensch con i nuovi colori faranno parte della narrazione, mentre il desiderio di partecipazione all’evento sportivo ha incentivato il team della femmina Circle Centuria ad accettare la sfida, e per il team, così come per il suo jockey Ivan Cherchi, alla prima partecipazione alla corsa, sarà comunque una forte emozione.

Al Gran Premio Merano Alto Adige ben si abbinano i concetti di moda e glamour, pertanto mentre nell’elegante area riservata ai partner ed agli sponsor, ospiti ed invitati troveranno una calorosa accoglienza, tutto il pubblico sarà immerso in un’atmosfera di grande eleganza e fascino. La dama più elegante poi, nell’ambito dell’elezione di Lady Fashion 2021, verrà votata e premiata da una attenta giuria, mentre nelle diverse aree dell‘ippodromo acrobati, musicisti, ballerine ed artisti con le loro esibizioni intratterranno il partecipe pubblico presente. Intrattenimento e musica troveranno quindi vari modi di espressione, cosi Il Morfeo’s Dream by Mirko Lucarelli con il supporto del coreografo di fama internazionale David Cipolleschi (leggi Madonna, Giorgia, Luca Tommasini …tra gli altri), saprà creare un’atmosfera magica, con la violinista Sonia, che suonerà per noi musica crossover (molti generi differenti e la cui popolarità supera i confini convenzionali della musica e dei suoi stili) con violino elettrico, un ibrido tra violino e viola (ha cinque corde al posto delle solite quattro, permette di rendere i brani ancor più magici).
E ancora Elsa Cipriani e Luca Condello, due stelle di balletto classico dell’Arena di Verona, i quali hanno calcato i più importanti palcoscenici.
Dopo il notevole successo delle ultime edizioni, verrà riproposto in un format adeguato alle disposizioni inerenti la sicurezza, il “Merano Wine Festival meets Gran Premio Merano” di Helmuth Köcher, con le inebrianti degustazioni di ottimi vini selezionati e delle specialità gastronomiche, negli appositi spazi sul parterre dell’ippodromo.

La giornata di corse prenderà il via alle ore 13.20 con apertura della struttura alle ore 11.30 e potrà essere seguita integralmente mediante il live stream predisposto sul sito dell’ippodromo. La Merano Galoppo allestirà inoltre un maxischermo sul parterre per permettere al pubblico di non perdere nulla delle corse e dei vari show.

Per poter garantire al pubblico intervenuto un pomeriggio in assoluta tranquillità, nella incomparabile atmosfera delle corse all’ippodromo di Maia, l’organizzazione dell’evento ha predisposto un protocollo in merito alle misure di prevenzione e sicurezza sanitarie. Cosi sulla tribuna grande sono stati predisposti unicamente posti assegnati, tutti numerati e distanziati. Una apposita tribuna stampa è stata allestita per giornalisti e operatori internazionali, mentre proprietari, allenatori ed atleti troveranno posto riservato sulla tribuna piccola. Per ospiti ed autorità verrà, invece, allestita la bellissima Events Area nel verde del parco in prossimità del tondino. Per l’accesso all’evento si ricorda l’obbligatorietà dell’esibizione del Green Pass.

Questa news è stata letta 326 volte dal 24 Settembre 2021