Ho dimenticato la password

Ott 1

Arcoveggio: le corse di domenica 3 ottobre

Arcoveggio Bologna GP Italia 2019Domenica di gran pregio sulla Via Emilia, con gli anziani protagonisti dell’intrigante clou sulla distanza maratona dei 2400 metri, in nove divisi su tre nastri, pronti a dar vita ad un contesto tatticamente equilibrato, senza figure di secondo piano e con un giramondo come il norvegese Dancelli, all’esordio sulle piste italiane. Posto come sesto appuntamento di una giornata che proietta il trotto italiano ai vertici internazionale grazie alla disputa, a Napoli, del Gran Premio Lotteria, il centrale bolognese vedrà la veneta Anita Spritz ed il suo partner Maurizio Cheli tentare una prevedibile fuga in avanti, con la dotata Unica Cagemar ad inseguire dal secondo nastro nelle mani di Antonio Greppi, e Dancelli a prendere confidenza con le corse italiane e impegnarsi dal terzo anello improvvisato da Fabrizio Ciulla, talento riemerso da un lungo oblio, driver tutto istinto e coraggio che ben si adatta alle qualità di fondista del veterano di colori maltesi, allenato da Nicolò Venturi. Pronostico comunque dalle mille sfaccettature: l’avvantaggiato Demon Bar è soggetto regolare e veloce alla giravolta, il suo driver, Edoardo Loccisano, sta scalando le classifiche ed è catch assai richiesto dai trainer del centro nord, mentre lo statuario francese Fuego de Boulay sale dalle piste meridionali per ribadire un dimensione agonistica in continuo progresso, avvalendosi della partnership di Tommaso Gambino, altro esponente di spicco della nuova generazione assieme al figlio d’arte Carmine Piscuoglio, come sempre fido accompagnatore della velocista Assia Luis, colori campani e training emiliano.

La giornata festiva aprirà nel segno dei gentlemen e di agguerriti soggetti di tre anni, un miglio sul quale incombe la forma al top marchigiana Copacana Mark, allieva di Daniele Cuglini sulla quale sale Andrea Venezia, per formare il binomio favorito della contesa sulle temibili coppie Ciclone Mail/Zorzetto e Crisalide Moon/Vittorio Bosia. Nell’immediato prosieguo, spazio agli anziani per il match tra la plurivincitrice Zecora Joy ed il veloce Ussaro Egral, con possibile interferenza da parte del lesto Alexander Bi; in guide, Daniele Cuglini, Sandro Miraglia e, ancora, il plurimpegnato Edoardo, “Dodo “ Loccisano.

Puledri dalle eccellenti qualità si sfidano alla terza corsa, miglio ricco di potenziali protagonisti in ottica vittoria, da Dalia Di No, con il giovane Piscuoglio, a Dimpia Nap Sm guidata da papà “Vp” alias Vincenzo Piscuoglio Dell'Annunziata, passando per la rosso-verde Daylight Bi, affidata ad Antonio Greppi, per chiudere con Dominique Roc, ospite brianzola interpretata da Filippo Rocca, allevatore, proprietario ed allenatore della promessa dalle prestigiose ascendenza genealogiche.

Alla quarta, asticella ad alti livelli con Ciliberti e Vp Dell'Annunziata ad inseguire il fuggitivo duo Capital Spav e Beppe Lombardo Jr, mentre Capitan De Gleris e Tommaso Gambino rappresentano le “mine vaganti” grazie alle qualità atletiche del tre anni allenato da Vincenzo Castiglia.

Ancora una proposta di livello, siamo alla quinta corsa dove cadetti dalla indiscutibile caratura incrociano le forme per un pronostico che spazia da Bon Ton Gso, nell’inedita partnership con Beppe Lombardo Jr, a Bounty Roc, seconda pedina di peso del team della Sant’Eusebio, senza trascurare il miler Back On Top, sul quale sale Vp in luogo del consueto compagno di viaggio, Roberto Vecchione e Bye Bye Bi, altro rosso-verde affidato alle scelte dell’abile Antonio Greppi. In chiusura, vecchie glorie sul miglio con Regensbourg , Zimerman e Angelico a disputarsi la vittoria.

Prossimi appuntamenti all'Arcoveggio: domani, lunedì 4 ottobre (San Petronio, Patrono di Bologna) alle ore 15:00 e domenica 10 ottobre alle ore 14:30

PARTENTI visibili online a questo link del sito internet HippoGroup

Questa news è stata letta 242 volte dal 1 Ottobre 2021