Ho dimenticato la password

Nov 16

Arcoveggio: le corse di giovedì 18 novembre

Ippodromo Arcoveggio BolognaIl convegno di metà settimana all’Arcoveggio propone un variegato menù tecnico, con promettenti puledri impegnati nella corsa a maggior dotazione e velocisti anziani pronti a darsi battaglia in un miglio dallo schema stringato ma ricco di individualità, mentre i quattro anni si daranno battaglia alla sesta corsa, sempre sui due giri di pista, ed in coda al ricco programma non mancherà l’handicap che caratterizza il canonico appuntamento del giovedì.
L'analisi parte dal ricco miglio riservato alla leva 2021, quarta corsa, alla quale hanno aderito 9 binomi tutti in possesso di chiare chance, chi come Dimpia Nap Sm e Vp Dell'Annunziata, Diana Jet e Antonio di Nardo nonché Diva Indal e Renè Legati per la vittoria, mentre Dream e Luca Lovera o Daylight Bi e Antonio Greppi si candidano per un posto sul podio, supportati da un forma brillante e dall'eccellente collocazione tattica.
Il sestetto di velocisti impegnati nella prova di spalla, collocata come quinto appuntamento di giornata, regalerà una spettacolare prima parte di gara, con Assia Luis, Attrazione e Velina Vald a disputarsi la leadership, mentre la grintosa Vertudes e il compagno di training Zap di Girifalco cercheranno di far valere la caratura atletica e la grinta che li contraddistinguono, nonostante le ultime performance non siano state all’altezza della fama dei due pensionari di casa Gocciadoro.
Altra prova dal notevole peso specifico è la sesta corsa, due giri di pista per cadetti dall’eccellente ruolino di marcia, sfida dalla quale è lecito attendersi una media finale di valore assoluto, con Breeding Demi ed Enrico Bellei pronti a disputarsi la vittoria con l’affidabile Burraio Op ed il suo mentore Manuele Matteini, senza però trascurare le qualità atletiche di Babylonia Baba, sulla quale torna, dopo quasi sei mesi, il bolognese Andrea Farolfi, e l'aurea regolarità di Bemon Chuc Sm, che i fratelli Pistone affidano a Maurizio Cheli.
Alle 14.50 la prima corsa del convegno, saranno i 4 anni ad aprire le danze con un miglio in rosa aperto alle più svariate soluzioni tattiche, con Brezza Spritz e Andrea Farolfi, altra rentreè per il driver felsineo con un allievo di Andrea Sarzetto, in probabile tattica d’avanguardia, e la velocista svedese Godiva Doc, all’attacco con Vp alle redini, Barni Lenny all’attesa nella mani dell’esperto Enrico Stefani e Bixie Mow ad inseguire l’ennesimo piazzamento nel marcatore.
Dai quattro ai tre anni per la seconda corsa del palinsesto, gentlemen in sediolo ai nove, brillanti soggetti al via, con Cuore Matto e Otello Zorzetto prime scelte su Celine D’Alvio e Andrea Venezia, chance di podio per Citrosodina Oil e Andrea Orlandi, come per i toscani Chames dei Greppi e Nicola Del Rosso.
Alla terza corsa, “seconda Tris nazionale” sempre la leva 2018 in vetrina con ben 14 soggetti al via e Comanches ad inseguire la vittoria contro Carmen, Capitan Spritz e Cedro Bro, in guide Federico Esposito, Antonio di Nardo, Andrea Farolfi ed il modenese Bigliardi.
Chiusura con 15 soggetti divisi in due nastri nell’handicap abbinato alla TRIS-QUARTE’-QUINTE’, con Zawadi e Taylor Matto i migliori dello start e al secondo nastro, in ordine di preferenza, Zipriz, Zitrunas, Taiga Jet e Uvella Vez.
Appuntamento successivo: sabato 20 novembre (al posto della consueta domenica)
CAVALLI PARTENTI VISIBILI NEL NOSTRO SITO

Questa news è stata letta 85 volte dal 16 Novembre 2021