Ho dimenticato la password

Gen 4

Arcoveggio: le corse di giovedi 6 gennaio

ippodromo bolognaLa Befana arriva all’Arcoveggio con un carico di belle corse, ricche di partenti ed impreziosite dalla presenza dei migliori driver del panorama nazionale, pronti ad aggiungere pathos alle otto competizioni in programma, con inizio alle 14.45, su cui si staglia il Gran Premio della Vittoria, must stagionale al trotter felsineo la cui prima edizione risale al 1951. Primo grande appuntamento classico dell’ippica tricolore, il Vittoria 2022 sarà la settima manche del convegno (ore 17.30) e propone un’intrigante sfida alla quale hanno aderito 11 binomi divisi in due nastri, con un solo soggetto chiamato a rendere metri a dieci agguerriti rivali. Proprio dalla penalizzata Allegra Gifont inizia la disamina tecnica dello storico Gran Premio bolognese, con l’allieva di casa Gocciadoro reduce da un brillante terzo posto nelle Royal Mares, premium class partenopea riservata alle migliori femmine europee ed oggi sfidata dalla vincitrice della passata edizione Tyl Etoile, guidata dal proprietario Filippo Monti. Seguono nella disamina dei favoriti i compagni di allenamento Suerte’s Cage, Verdon Wf e Zef, sul quale sale Pietro Gubellini che con la corsa vanta un incredibile feeling, il suo Geox infatti si è imposto in ben 3 edizioni. Altri binomi si candidano al ruolo di protagonisti sotto le Due Torri, Bramante Ors per esempio, con il campione italiano Antonio di Nardo oppure Zinko Top, altro Gocciadoro sul quale sale uno dei beniamini della piazza: Marco Stefani. Anche per Brooklyn Lux e Billy Idol Jet l’obiettivo è il marcatore, anche se quest’ultimo vanta una statura atletica che solo lo scomodo numero allo steccato ne limita le aspettative.

Alle 14.45 ila prima sfida pomeridiana con sette giovani cadette impegnate sul miglio, subito spettacolo con il match di Nardo /Gocciadoro, vincitore e runner up della classifica 2021 che si impegneranno rispettivamente alle redini di Chanel Dei Veltri e Cover Girl Bi, con la coppia Canadian Kronos/Stefani a caccia del podio, mentre nel prosieguo, plebiscito per un altro scudettato 2021, il gentlemen Filippo Monti in sediolo ad Axe Zack, seconda citazione per Adone Delle Selve e Rebecca Dami ai quali si aggiungono Aaron del Ronco, Bomber Bi e Anguria Jet, in guide: Lorenzo Pantarotto, Jessica Pompa e Thomas Manfredini. Tre anni sul miglio alle 15.40, tutti e undici alla ricerca del primo alloro in carriera, con il pronostico aperto a svariate soluzioni, dall’esordio con vittoria per Danilo Spritz e Andrea Farolfi, ad un percorso senza sbavature per Duvall Treb e Vp mentre Diamond Ors e Maurizio Cheli tenteranno di migliorare il terzo posto ottenuto al debutto e per Discordia Ferm la responsabilità del betting in qualità di proposta targata Gocciadoro. La leva 2018 torna immediatamente in pista alla quarta corsa, l’asticella si alza per le presenze di Desert Storm Ferm, Damaris Grif e Dragon Bar, nomi su cui calamitare le attenzioni in ottica vittoria, senza trascurare Dafne Roc, portacolori della scuderia Sant’Eusebio, tra le franchigie più in vista in questo scorcio stagionale, mentre alla quinta scenderanno in campo i cadetti, con alcuni frequentatori del circuito classico a scaldare i motori, chi come Cherie Vit in vista della discesa a Siracusa, altri con l’obiettivo Vincennes, vedi Cathrinelle e i due Gocciadoro: Chrono Ek e Cash Maker. Cronometri bollenti alla sesta corsa, un miglio per anziani che sancisce il ritorno alle gare del campione Banderas Bi nella nuova versione Bellei, test davvero probante per il vincitore del premio Anact 2019 e tra i migliori esponenti della sua generazione, con il giramondo di origini olandesi Generaal Bianco e la rivelazione Asnaur Dei Rum severi esaminatori assieme ad Africa Jete Azdora.
Epilogo in grande stile con la maratona che storicamente chiude la kermesse dedicata al GP della Vittoria, tre giri di pista anche per l’ottava corsa, un rompicapo tattico dal quale potrebbero uscire i referenziati nomi di Zumba Bi, Zingaro Gadd e Zico tra gli inquilini dello start, con Unica Cagemar, Valente Fb e Von Wise As ad inseguire senza perdere l’obiettivo della vittoria

Il programma del pomeriggio prevede alle 17.10 la presenza in pista di undici “junior-driver” alla guida di pony trottatori, sono i partecipanti alla prima tappa 2022 del “Pony Trotting Master”, il circuito per giovanissimi coordinati dalla gentleman Maddalena Versori, che sta ottenendo un ottimo successo di pubblico e di adesioni nei maggiori ippodromi italiani.
Il 6 gennaio all’Arcoveggio è tradizione che sia un pomeriggio gioioso per i bambini, la Befana arriverà in sulky per un saluto e per donare calze ricche di dolciumi, ci sarà per il pubblico (nel numero di accessi prestabilito) la possibilità di visitare le scuderie a bordo del trenino e di divertirsi in compagnia di tanti animatori. Le attività ricreative sono gratuite, si svolgeranno esclusivamente all’esterno, con obbligo di indossare la mascherina.

L’intera giornata di corse al trotto è a sostegno della “Casa dei Risvegli Luca De Nigris”, centro di riabilitazione e ricerca dell’IRCCS Istituto Scienze Neurologiche di Bologna, saranno gradite le libere donazioni consegnate ai volontari dell’Associazione presenti in ippodromo.

L’ingresso all’ippodromo è gratuito con Green Pass e obbligo di mascherina.

Come da abitudine il 6 gennaio segna la sospensione delle attività ippiche per un breve periodo. Le corse torneranno sotto le Due Torri il prossimo 17 febbraio, come da calendario ministeriale.

CLICCA QUI PER SCARICARE PROGRAMMA E PRONOSTICI

Questa news è stata letta 339 volte dal 4 Gennaio 2022