Nov 12

Arcoveggio: le anticipazioni del lunedì

Inizia con la Tris la nuova settimana all'Arcoveggio, un bell'handicap sul doppio chilometro -intestato al ristorante del centro di allenamento trottatori Ippocampus, sito nei pressi di Castel San Pietro Terme - che ha richiamato a Bologna ben venti partecipanti divisi su due nastri equilibrati, con tanti ospiti da ogni dove, ed un contorno caratterizzato dall'ottimo tasso tecnico dei cavalli.
Coppia di grande suggestione, quella formata da Andrea Guzzinati ed Elzeviro, eletti favoriti in virtù della classe del driver piemontese e della predisposizione allo schema del cinque anni da lui interpretato. Ricca la rosa dei soggetti che si propongono come alternative, dal vecchio ed indomito Zin del Mare, allievo di Alessandro Gocciadoro e migliore esponente del primo nastro, ad Aramon, esperto nello schema, cui pesa un calo di forma dovuto alle mille battaglie sostenute.
Continuiamo con i penalizzati, ed ecco Drusi Lb, ospite campano dalle indubbie doti atletiche e dalla guida ispirata, quella del poliedrico Pierluigi D'Angelo, per passare poi ad Ecume Des Jours, vecchia conoscenza del parterre felsineo annunciata in ottima condizione atletica. Ma l'indubbia prestanza fisica di Denver del Cigno e le mani di Roberto Andreghetti potrebbero fornire la sorpresa e regalare ulteriore pathos alla gara. Un capitolo a parte meritano Express Bi ed Erinna del Ronco, le carte Tris di Enrico Bellei e Roberto Vecchione, sui quali si concentreranno le attenzioni degli appassionati e che reciteranno ruolo di protagonisti pur con le difficoltà legate alla collocazione e alla scarsa esperienza nello schema.
Contorno ricco, con i migliori driver italiani a rendere emozionante il pomeriggio e con il sottoclou riservato alle femmine di tre anni: qui Enrico Bellei e la sua Giordj Allmar meritano la prima citazione davanti alla qualitativa Giovane Italia, allieva di Andrea Guzzinati, mentre Roberto Vecchione aspira al podio grazie a Geffirella. Inizio delle danze alle 15.00 e grande attesa per un ospite francese, Jean Pierre Dubois, che darà lezioni di guida e talento effettuando la prova d'esordio con il suo Icare de Bois per replicare poi alla quarta con Ivette, leggiadra puledra dal roseo futuro. Bella la quinta corsa, nella quale Enia Ors è favorita tecnica mentre Dubbio di Mar potrebbe regalare un bel risalto al plurimpegnato Andrea Guzzinati. All'ottava spazio a Fenomeno Brazzà e Roberto Vecchione, più che mai impegnato a mantenere la seconda posizione in classifica nazionale dietro all'irraggiungibile Enrico Bellei.

Questa news è stata letta 672 volte dal 12 Novembre 2006