Ho dimenticato la password

Ago 10

Cesena trotto: resoconto di martedì 9 agosto

premiazioneterza_artatermejet_tufano cesenaUltima semifinale del Tomaso Grassi Award 2022 sotto lo stellato cielo cesenate, la serata premia la costanza di Francesco Tufano e il fortunato sorteggio che ha visto il professionista campano sempre protagonista nelle cinque prove del challenge. Dopo l’interlocutorio prologo riservato agli anziani e ai gentlemen, vinto dal ritrovato Beethoven Grif e da Massimo De Luca in 1.14.9 davanti a Blue Moon e al labile favorito Brioss, alla seconda corsa sono andati in scena i tre anni per il primo round del Tomaso Grassi Award, miglio che ha premiato le precise scelte tattiche di Carmine Piscuoglio, brillante interprete del trascurato Dubai Pax, vincitore a media di 1.15.4 sull’attendista Diana Bye Bye e sul movimentatore Dundup Di Celle, deludente il favorito Drink Si finito ai margini, mentre alla terza corsa l’attesa Artaterme Jet ha regalato i 10 punti Francesco Tufano vincendo in 1.14.9 il miglio riservato ai 5 anni e oltre con Zafira e Stricker nelle posizioni retrostanti, valide come portatrici di punti per Carmine Piscuoglio e Antonio Greppi. Dagli anziani ai cadetti con Antonio Greppi e Corsa del Nord abili a cogliere una rocambolesca vittoria sull’errore della battistrada Ceznja D’Aghi, media di 1.15.4 per la giumenta allenata da Andrea Bigliardi e piazza d’onore per la frizzante Caipirinha Fi, con Francesco Pettinari su Cleo Ors e Gaspare Lo Verde. Alla quinta, calcio di rigore per Vamos Op non senza il patema degli ultimi metri per il serrate di Quincy Frontline, vittoria quindi colta da Tommaso di Lorenzo alle redini dell’allievo di Andrea Vitagliano che in 1.16.9 ha preceduto lo svedese affidato a Francesco Tufano e il transalpino Eclair Magic, atout di Antonio Greppi. Classifica dalla trama complessa alla discesa in campo dei protagonisti del clou, con il passaggio del turno in bilico tra il capolista Tufano, Antonio Greppi e Carmine Piscuoglio, ci pensa però Andrea Farolfi, ai margini sin qui, a sparigliare le carte vincendo a mani basse ai comandi di Bora La Torre, leader intangibile per la concorrenza, capeggiata da Zig Zag Op e Antonio Greppi su Stepping Spaceboy e su Back On Tp, il cui marginale ma decisivo piazzamento regalava la promozione a Francesco Tufano, con Antonio Greppi miglior secondo classificato nell’arco delle 5 semifinali e quindi atteso alla finale del 23 agosto.

Per “Autori in Pista” è stato ospite di Paolo Morelli l’architetto, artista e scrittore cesenate Alessandro Savelli, autore del giallo: ‘Caffè col morto a Milano Marittima’.

Credito fotografico: ph. Luigi Rega

Questa news è stata letta 199 volte dal 10 Agosto 2022