Dic 22

Arcoveggio: un sabato per velocisti

Natale si avvicina a grandi passi e in attesa della festa tanto amata da grandi e piccini cosa c'Ŕ di meglio che passare un rilassante pomeriggio alle corse, lontani al traffico e dimenticando per qualche ora lo stress legato ai regali e alle incombenze tipiche del periodo ?
Il convegno di corse del sabato bolognese ben si presta all'uopo, con nove eventi di ottimo livello tecnico impreziositi dalle presenze di alcuni dei migliori driver italiani e da un clou all'insegna dei velocisti. SarÓ un miglio divertente ed incerto, questo premio HippoBingo Arcoveggio, con otto contendenti in possesso dei passaporti pi¨ disparati ed in grado di offrire ottime performance cronometriche , per un pronostico aperto a svariate soluzioni .
Assisteremo ad uno degli ultimi recital del grande Urmo, il dodicenne allievo di Valter Castellani, infatti, chiuderÓ quest'anno la sua incredibile carriera e oggi proverÓ il colpo gobbo , nonostante le presenze di avversari in grande forma , dalla recente vincitrice Gilla du Ling , al francese New Aldo, senza peraltro negare chance cospicue allo statunitense Istambul, che Erik Bondo affida con fiducia a Roberto Andreghetti. La giornata regala gloria anche ai tre anni, impegnati nella prova di spalla programmata sulla breve distanza e posta come sesta del pomeriggio. Interessante la sfida che vede protagonisti alcuni soggetti assai noti al pubblico felsineo, dalla veloce Gazzaladra Bigi , con Antonio Greppi alle redini , a Game Bol Wise , valido esponente del team Bondo , senza peraltro dimenticare il progredito Gueridon, sul quale sale l'infaticabile Roberto Vecchione .
Alle 14.15 tutti in tribuna per tributare un lungo e caloroso applauso a Roberto Andreghetti, autore di ben sette perle nel freddo pomeriggio trevigiano di mercoledý ( record per un professionista ) e nel frangente impegnato al sulky di Iside de Mura , una piazzata da non sottovalutare per aprire in bellezza il sabato alle corse.
Proseguendo, ecco un intricato miglio riservato ai gentlemen, nel quale Filigara potrebbe regalare un primo piano a Michele Canali, avviato alla conquista dello scudetto di categoria, mentre alla terza, ancora Andreghetti sugli scudi con un altro allievo di Paolo Romanelli, la promettente Iride , che avrÓ in Roberto Vecchione e Ines Bond un binomio assai temibile in chiave vittoria. Alla quarta corsa entra in scena Fabrizio Ciulla, chiamato ad interpretare da par suo la diligente Fiamma Trio per battere il probabile favorito Eraclito, ennesimo atout pomeridiano di Roberto Vecchione e alla quinta, ancora la generazione 2004 in pista per un atteso risalto della chiacchierata Ialta As. Nell'avviarci verso la chiusura del convegno e prima di un festoso arrivederci a domani per la finale del Trofeo Croce Rossa , ecco due consigli caldi caldi, Doxforf ed Elba Dr , con Roberto Vecchione comune denominatore e una quota di sicuro interesse.

Questa news è stata letta 638 volte dal 22 Dicembre 2006