Dic 26

Arcoveggio: chiusura in Tris

Ippodromo BolognaAppuntamento con la Tris e il quartè all'Arcoveggio, in questa giornata di Santo Stefano tradizionalmente dedicata allo svago e al riposo , con diciotto binomi al via impegnati in una sfida ben costruita che regala la vetrina ai gentlemen, in sediolo a ottimi soggetti di tre e quattro anni.
Equilibrio e agonismo, questo il menù offerto dal Premio Dac Computer , nel quale una vasta rosa di coppie pone la propria candidatura alla vittoria a cominciare dalla ben situata Filadelfia Air, che si avvarrà delle abili mani del toscano Pietro Giusti , uno dei più bravi ed esperti esponenti della categoria. Proseguendo nella disamina scendiamo verso la seconda fila , dove troviamo Gastone Nencini, un ottimo prospetto per forma e guida del sempre preciso Nicola del Rosso, con Ginger e Sandro Gori in grado di recitare ruolo di assoluto primo piano , mentre Galliera Via e Alfonso Montagna aspirano ad un piazzamento. Di ottimo livello i componenti della terza fila, tra i quali spicca la classe di Final Word, affidata nel frangente ad un gentlemen molto apprezzato dagli appassionati bolognese, Nando Fontana, anche se non vanno trascurate connection di talento come quella formata da Guiness e Lamberto Govoni e Golien, con l'ennesima guida toscana di giornata , quella del bravo Enrico Fiaschi. Di grande fascino la prova di spalla, con i tre anni ad inseguire il successo questa volta guidati dai professionisti in un contesto davvero omogeneo, nel quale Gambit Bi e Paolo Leoni potrebbero giocare ruolo di assoluto primo piano davanti al cresciuto Goblin Grif e al veloce Groovy Gual. La giornata apre alle 15.00 con i puledri e con l'attesa prova di Iberia Bi , una allieva di Jan Nordin dalla regale genealogia, mentre alla seconda i riflettori si spostano sulle indubbie chance della concreta Gravina Trio, per tornare sulla generazione 2004 alla terza , dove consigliamo Itria Allmar. Anziani in pista alla quarta con Ebano Holz da seguire per un piazzamento, mentre alla quinta Gollum sembra decisamente declassato rispetto agli avversari odierni e alla sesta azzardiamo una trio, con Crownst, Fangio Tit e Corto Circuito . Nell'approssimarsi alla prova più importante , ecco alla ottava un soggetto che nonostante la vicina pensione gode di una invidiabile freschezza atletica, Zignano D'Oro, il cui feeling con la brava Chiara Nardo ne fa un favorito dalle indiscutibili chance .

Questa news è stata letta 884 volte dal 26 Dicembre 2006