Dic 28

Arcoveggio: velocisti sul web

Ippodromo BolognaClou per velocisti anziani all'Arcoveggio, in questo giovedì di fine dicembre che precede l'appuntamento tanto atteso con l'Addio alle Corse, previsto per sabato 30.
Nove i soggetti al via nel Premio HippoWeb, un lotto qualitativo che darà vita ad una sfida equilibrata nella quale tutti i contendenti vantano chance di ben figurare, con il cronometro pronto a regalare una media di assoluto valore. Dalle Marche sale lungo la A14, proveniente da Montegiorgio, una femmina terribile e dal bel modello, Ele Code, la quale si giocherà tutto nelle fasi d'avvio con lo scattista Energetic Stift mentre Fancy Bi resterà alla finestra pronta a sfruttare le sue doti di opportunista di classe. Non ci sono figure di secondo piano in questa corsa: Ehiz e Roberto Andreghetti, per esempio, si avvieranno in pole position per poi battere le corsie esterne anticipando le mosse di Arc De Triomphe, il vincitore del Vittoria 2005, all'inseguimento di un successo dopo un periodo di eclissi. Che dire inoltre di Cantata, grintosa allieva di Paolo Leoni alla sua ultima recita agonistica dopo una carriera davvero encomiabile, per non dimenticare il trotto plastico e la forma rodata del regolare Kensug.
Saranno i giovani di due anni i protagonisti del sottoclou, un intricato miglio nel quale la veneta Illusion Optique cercherà di rendersi intangibile dal chiacchierato Isildur Baba e dal promettente Insolito La Sol, ancora un atout in giornata per il triestino di stanza nelle Marche, Carlo Belladonna. Guide di primordine caratterizzano la giornata, che si aprirà alle ore 14,15 con le femmine di tre anni impegnate sulla breve distanza, prova che ha in Roberto Andreghetti e Greenmar il binomio favorito ed in Galizia Grif e Paolo Leoni le sorprese ad alta quota. Il pomeriggio sembra offrire una notevole suite di occasioni al driver ravennate, che alla seconda porterà in pista, per il training di Erik Bondo, Illinois Mel, replicando con Giove Caf alla terza, naturalmente a percorso privo di distrazioni.
Dopo una simpatica e divertente parentesi dedicata ai gentlemen, che alla quinta propongono la sfida tra Do It Bi e Custer, passiamo alla sesta, uno spettacolare miglio con partenza da fermo nel quale Franka Zs metterà in campo classe superiore al cospetto dei tenaci e rodati Cabyr Bybo e Corimbo Jet. Il giovedì volge quasi al termine ed ecco che Chiara Nardo consiglia il suo Enea Petral alla ottava, indicando in Ferdimar e Alessandro Gocciadoro due seri candidati al podio della nona corsa.

Questa news è stata letta 903 volte dal 28 Dicembre 2006