Gen 6

Arcoveggio: le anticipazioni della domenica

Dopo un sabato di festa ecco una ricca domenica all'Arcoveggio, caratterizzata da un bel programma di corse che riserva la vetrina agli anziani indigeni e internazionali, con sette protagonisti di ottimo lignaggio impegnati sulla breve distanza, partenza ai nastri.
Pronostico difficile che affidiamo alla buona forma di Cheyenne Grif, esemplare allievo di Paolo Leoni che giunge a Bologna reduce da due ottime prestazioni toscane e vuole iniziare alla grande il suo 2007, cercando di sfuggire alla futura mamma Erika Bi e al solido Contratto, affidato per l'occasione a Roberto Andreghetti. Non vanno però trascurate nemmeno le chance degli stranieri, con Peach As a far valere forma rodata e predisposizione allo schema, mentre Kensug ha nei garretti la forza per sorprendere tutti.
Da un intricato miglio per soggetti esperti ad un altro riservato ai più giovani, il sottoclou pomeridiano posto come quarto evento: qui il promettente Italy America sfiderà il recente vincitore Il Primo Bi, lasciando Immegin e Iride del Pino a lottare per il terzo gradino del podio.
La scuderia Leoni giunge oggi a Bologna con un sacco di attaccanti pronti a mettere a segno goal importanti, a cominciare da Gabbiano Pl in apertura, con il driver titolare in cabina di regia, per proseguire magari in chiave piazzamento con Interpool Sas alla seconda e lasciando al gentlemen Renato Legati il compito di proseguire alla terza con il tenace Gandalf Rivarco.
La missione lungo la A13 della franchigia veneta potrebbe raggiungere vertici assoluti anche alla quinta, sempre che Corimbo Jet mantenga le promesse e Falcon Trio non inventi una prestazione monstre, con chance non trascurabili alla sesta per il neo anziano Fireball, ancora con Legati, per chiudere le proprie fatiche all'ottava, questa volta però sperando in uno svolgimento favorevole che frutti un posto sul podio al migliorato Gran Miller.
Il divertente pomeriggio bolognese si chiude nel nome di Buffalo Bill – che nel lontano passato si esibì nel vecchio ippodromo cittadino, lo Zappòli - e con la prova Totip, un bel miglio che Roberto Andreghetti dichiara di volersi ascriversi grazie alla forma esplosiva di Emblema, tornato ai fasti giovanili dopo aver ricomposto il vecchio connubio con il trainer Carlo Rossi.

Questa news è stata letta 778 volte dal 6 Gennaio 2007