Gen 13

Arcoveggio: la Tris "del caffè" torna sotto le Due

Ippodromo BolognaA distanza di appena una settimana la Tris "del caffè" torna sotto le Due Torri, per regalare ulteriore pathos ad un sabato divertente e ben frequentato, il tutto all'insegna di HippoGroup e delle Società che ne fanno parte. Rispetto a sette giorni fa cambia lo schema, con la partenza dietro le ali della macchina a sostituire i nastri, mentre la pista vede ancora gli anziani protagonisti di un contesto che potrebbe risolversi in un match tra due toscani di indiscusso valore, Eros Caf ed Equinozio Bro.
I nostri favoriti vantano ottime credenziali e guide di primordine: su Eros Caf ci sarà Leonardo Cherubini e per Equinozio Maurizio Pieve, il "Veterinario Volante", un professionista assai apprezzato dal parterre felsineo che ne ha applaudito spesso le gesta con i primaserie Chirone Dei, Cognac D'Alfa ed Alifante Gim. Assai incerta la lotta per il ruolo di terza forza, con Blumen in prima fila pronto a far valere le sue doti di velocista, mentre Dolly Ek e Daniela Nobili aspirano ad un posto sul podio senza peraltro perdere di vista la vittoria, che la professionista meneghina insegue sempre nelle sue incursioni in pista. Per chi cercasse un paio di outsider in grado di alzare la quota, ecco il marchigiano Delay pronto a stupire, con Canonica Nb e Frisia Deimar al via dalla terza fila non senza qualche ambizione di entrare nel marcatore.
Il ruolo di spalla all'evento principale è brillantemente retto dai tre anni, un sestetto di soggetti di buone speranze che alla seconda corsa si sfideranno sulla distanza del miglio; Iperide, alle redini di Heiki Ahokas, proverà a farla propria, nonostante le presenze di Iberta Hbd ed It's Me Obe.
Ancora tre anni, siamo alla terza corsa, un miglio che potrebbe andare ad Ilviaz, sempre che Iglish sia d'accordo. Nella gara successiva la parola passa ai quattro anni, con Grotta Ok da seguire, mentre alla quinta proviamo un piazzato ad alta quota, Imagine Ponz. I gentlemen incroceranno le fruste alla sesta, e il loro Presidente nazionale Cesare Meli si sposta dalla sua Firenze per portare alla vittoria Gabbanaz, mentre per il ruolo di scudieri ben si prestano le doti atletiche di Giorgine Rl, con Sabro Gori, e di Guiness, carta di Michele Canali. Vecchi marpioni delle piste in chiusura di convegno: Dillinger Park prenota la settima, Current Kronon all'ottava è atteso per l'esame di riparazione dopo alcune prove poco fortunate, mentre la nona sembra disegnata su misura per Fear Bi. E per tutti, appuntamento a domenica, alle ore 11.10 con l'apertura di un lungo convegno MA.PO, che con le sue 14 corse durerà sino a pomeriggio inoltrato.

Questa news è stata letta 652 volte dal 13 Gennaio 2007