Feb 17

Arcoveggio: un sabato per giovani

Ippodromo BolognaRitorna ricco più che mai l'appuntamento con il Ma.Po all'Arcoveggio, in un sabato contrassegnato da una corposa partecipazione di soggetti in pista e dalla presenza dei migliori driver del panorama nazionale, il tutto dedicato al sommo Giosuè Carducci e alla sua immensa opera poetica. Di gran livello tecnico le prove che caratterizzano il pomeriggio, mentre il programma mattutino è contrassegnato da sei corse divertenti e non prive di spunti interessanti, che sin dalle 11.10 intratterranno gli appassionati bolognesi. Il clou è riservato ai tre anni, con un sestetto di promettenti esponenti della generazione 2004 al via in un miglio equilibrato nel quale il pronostico è in bilico tra due figli del campione Viking Kronos, l'atletico maschio Iperide e la leggiadra Iuma Ek. Attenzione però, giunge da Treviso con cospicue chance d'inserimento anche in chiave di successo Insole Bi, temibile portacolori del team Biasuzzi, il quale vanta grande velocità nella fasi iniziali ed è preceduto dalla stima di un trainer affermato come Jan Nordin. Bella la prova di spalla, nella quale scenderanno in pista otto interessanti indigeni di quattro anni, che lotteranno per il successo sulla distanza del miglio. Anche qui pronostico non facile per la grande qualità di base dei contendenti, tra i quali spiccano per carriera e doti atletiche gli ottimi Giotto D'Alfa , con Maurizio Pieve in regia, Gambit Bi, che Paolo Leoni affida a Roberto Vecchione e Gc Light, sul quale si impegnerà Giancarlo Baldi, mentre il vincitore classico Genesis Bi roderà la propria condizione atletica dopo un'assenza agonistica di qualche mese.
Chiusura di pomeriggio all'insegna degli anziani che si daranno battaglia in un affollato handicap sulla media distanza, sfida che sembra simile ad un rompicapo e nella quale azzardiamo un nome su tutti, quello del glorioso Zufolo di Brazzà, il tenace allievo di Antonio Greppi, ancora sulla breccia dopo una lunga e ricca carriera tra gli ippodromi del centro-nord d'Italia. Un breve cenno al corollario pomeridiano e alle sue molteplici occasioni di vittoria che sembrano interessare Inky By Pass in apertura e Goldie Grif poco dopo, in quelle che chiameremo prima e seconda corsa, mentre alla terza piace la facoltosa ma pigra Isotta Sartor, e a seguire, Crownst alla quinta e Equinozio Bro alla settima, quest'ultimo al via dopo una breve sosta e quanto mai in lizza per una vittoria che regalerebbe grande gioia al suo interprete nonché proprietario, Alberto Zagni.

Questa news è stata letta 554 volte dal 17 Febbraio 2007