Apr 7

Arcoveggio: Fuego all'inseguimento

Ippodromo BolognaSettimana di Pasqua, giorni di vacanza, Sabato Santo e Lunedì dell'Angelo tradizionali appuntamenti con le corse all'Arcoveggio, che oggi propone un clou di ottima fattura tecnica ed un contorno assai godibile. La prova di centro è un riuscito handicap sul doppio chilometro riservato ai vecchi combattenti delle piste, nel quale spicca la presenza di un soggetto dai nobili natali e dalla ricca carriera internazionale. Parliamo di Fuego di Jesolo, uno dei migliori esponenti della generazione 2002, che nel frangente verrà interpretato dall'austriaco Gerhard Mayr. Avversari assai agguerriti per il portacolori del maestro Jean Pierre Dubois - reduce tra l'altro di una lunga serie di nulla di fatto in terra francese e atteso con grande curiosità in questa sua incursione italiana - con il ben situato Fast Photo Sec da seguire in chiave piazzamento, mentre il cresciuto Espresso Cast e l'ottima Pli aspirano al podio strizzando l'occhio anche alla vittoria.
Ancora nastri e distanza allungata per il sottoclou: questa volta, però, la scena sarà tutta per i quattro anni che hanno nell'ospite Galeb il migliore sulla distanza, mentre la duttilità di Guapavas e la classe di Governor rendono estremamente aperta la contesa, dalla quale non si estranea nemmeno l'atletico Grandioso Deimar.
Il convegno apre le danze alle 14.45 con un bel miglio riservato ai gentlemen, prova equilibrata nella quale il campione uscente della categoria, Michele Canali, sarà in sediolo a Gimsel, ed il suo aspirante successore, Alessandro Raspante, si esibirà sulla lesta Gepola, mentre il ruolo di terzo incomodo ben si addice alla coppia formata da Renato Legati e Gandy del Pino. Si prosegue con uno sguardo interessato alla forma di Corsaro Nero, il migliore alla seconda gara, mentre la terza vede Illico in grande evidenza, con una coppia italo-svedese, quella formata da Tomas Nilsson e dal promettente indigeno Iabbok Sec alla quarta. Tornano i "puri" alla sesta, per dar vita a un sfida assai spettacolare, che vede il non facile Fort Alamo in pole position nel pronostico nonostante le presenze di soggetti come Desirè del Pino ed Exet. Poi, nell'avviarci verso la conclusione, attenzioni rivolte a Gheotes ed Earful dei Bessi, due pedine di Roberto Vecchione schierate per inseguire la vittoria rispettivamente all'ottava e alla nona. E arrivederci a Pasquetta, con una bella Tris.

Questa news è stata letta 556 volte dal 7 Aprile 2007