Mag 13

Arcoveggio: il Palio delle Felsinarie

Ippodromo Bologna - SfilataNove quartieri in lizza in una corsa ricca di pathos e dall'elevato appeal tecnico, questo il clou domenicale di un Arcoveggio in livrea per la disputa della quarta edizione del Palio delle Felsinarie fra i 9 Quartieri di Bologna..
Nel 2006 vinse San Vitale, quest'anno il nome del successore all'ambito drappo uscirà da un confronto assai equilibrato che pone, uno di fronte all'altro, alcuni dei migliori frequentatori dei clou nazionali, con guide di primordine al via ed un esito cronometrico di sicuro valore tecnico. Eccoli allora, i nove fighter sui quali i tifosi ripongono tante speranze, dal vecchio lottatore Staro Tennessee (abbinato al Quartiere Navile), ben collocato e visto in grande ripresa qualche giorno fa, al più giovane Fast Photo Sec (Quartiere Reno), splendida realizzazione dello scandinavo Tomas Nilsson, mentre la leggiadra Fancy Bi vuole regalare a Maurizio Cheli ed al Quartiere Santo Stefano un meritato primo piano al cospetto del pubblico, e Amnesiac (Quartiere Saragozza) ha numero e forma per ambire al podio. Si prosegue con le cospicue doti atletiche della fascinosa Gilla du Ling (San Vitale), vecchia conoscenza del parterre felsineo che scende in pista con i favori del pronostico tecnico, mentre al suo fianco dietro le ali della macchina si avvierà la nouvelle cri Frap di Casei (Quartiere Porto), da poco in Regione assieme al suo trainer –driver Giovanni Grillo, e assai pericolosa anche in chiave vittoria. Passiamo ora agli inquilini della seconda fila, con il teutonico Giant Des Bois (San Donato) alla ricerca di una buona prestazione dopo un recente flop in terra veneta e annunciato in forma dal suo interprete irlandese, John O'Hanlon, con il tenace Kensug (Savena) è pronto a regalare una soddisfazione ad Andrea Lombardo, promettente fratello d'arte che domenica scorsa si è ascritto il primo alloro classico della sua giovane carriera. Chiudiamo la disamina con la svedese Toamasina (Quartiere Borgo Panigale), da poco in training a Bruno Corelli e seria candidata al ruolo di alternativa dell'attesa Gilla Du Ling .
Questo per il Palio: ma in un pomeriggio da vivere intensamente sin dal prologo, spicca anche il sottoclou, un handicap sulla media distanza nel quale Destinoz , Dasebaoz e Somerset County potrebbero recitare ruolo di primo piano, nonostante l'impegno sia severo e offra qualche chance anche a Esopo Om e Cabyr Bybo.
Il via alle 14.45, con i "puri" (cioè gli amatori, i gentlemen driver) ad aprire le danze nel match tra Illa Ref ed Indianapolis Trio, mentre alla seconda si segnala la classe di Fu Mattia Park, al rientro dopo lunga sosta, con una trio dai fortunati esiti alla terza formata da Greco Trio, Gangster Kg e Gigas. La quarta corsa è dedicata a Borgo Panigale, il quartiere che vinse il Palio del 2004, e qui Corvo Black Jet può ribadire i diritti di una qualità superiore, magari davanti a Eric Trio, con l'ottimo Emblema in evidenza alla quinta. La sesta corsa è inserita nella schedina Totip e offre una bella occasione al penalizzato Greenspan Ok, affidato a Matteo Legnani da un fiducioso Battista Congiu, mentre all'ottava azzardiamo Irgoli, con Paolo Molari in sediolo, augurando a tutti una felice domenica.

Questa news è stata letta 580 volte dal 13 Mag 2007