Mag 19

Arte e Cavalli: ieri e oggi alle Capannelle

GIUSEPPE GABANI
RITORNO DALLE CAPANNELLE

Per gentile concesione della Galleria Antiquaria Luigi Colasanti di Via del Babuino (Roma) durante il pomeriggio del Derby Italiano di Galoppo verrà esposto in ippodromo un magnifico dipinto a olio datato fine ottocento, opera di Giuseppe Gabani (1846 – 1900) dal titolo "Ritorno dalle Capannelle". Si tratta di una tela di grandi dimensioni (cm. 84 x 151), una delle composizioni più impegnative di questo autore, dotata di particolare energia espressiva in cui la componente stigmatica della sua arte, il cavallo, si fonde in consapevole equilibrio e sapienza compositiva con il mondo della campagna romana.
La scena descrive il ritorno di un gruppo di spettatori dalle corse, in cui l'elemento centrale è il tiro a quattro guidato da un gentiluomo seduto al lato di una giovane figura femminile. A destra una elegante coppia formata da una amazzone e un cavaliere affianca la carrozza assecondandone il passo, a sinistra completano la composizione un gruppo di cinque tra amazzoni e cavalieri di cui, in primo piano, due figure femminili sembrano seguire con lo sguardo la carrozza e forse scambiare commenti sui passeggeri della stessa. Sullo sfondo numerosi gruppi di cavalli e carrozze si perdono nell'orizzonte della campagna. Un'opera quindi che esprime una felicissima fusione tra vita quotidiana e paesaggio, e rappresenta un documento per una lettura più aggiornata della pittura romana del XIX secolo, grazie alla compiuta spazialità della composizione, la raffinata finitura, la cura del dettaglio fisionomico e gli accenti sociali che vi si colgono. Gabani aderì alla moda orientalista diffusa anche in Italia nella seconda metà dell'Ottocento con dipinti che d'abitudine raffigurano scene con cavalli. E proprio con un soggetto orientalista, Il colpo di grazia – cruento esito finale di una caccia al leone – prese parte nel 1883 alla grande Esposizione di Belle Arti di Roma.

LE OPERE DI TIZIANA PRIMAVERA ESPOSTE DURANTE IL DERBY A CAPANNELLE

Per gentile concessione della S.I.R.E. di Milano, presso la Sala della Vittoria, verranno esposti i cinque ritratti (olio su tela) dei vincitori delle ultime edizioni del Derby, realizzati dalla pittrice romana Tiziana Primavera.
Cavalli e felini riprodotti nelle loro dimensioni naturali sono attualmente i soggetti rappresentati nelle opere di Tiziana Primavera, raffigurati su tele di grandi dimensioni tramite una insolita maestria pittorica. Attraverso un uso sapiente del colore composto da una stesura di infinite velature, l'artista offre allo sguardo una visione più che mimetica al di là della stessa realtà, con una propria nuova vitale energia. La sua pittura ha un approccio contemporaneo e concettuale, in contrasto però con una tecnica che, a partire dalla preparazione in gesso della tela, così come per la stesura del colore, può essere accostata a quella dei grandi maestri del passato.
Vincitrice di una serie di riconoscimenti, per la particolare qualità delle sue opere ha sedotto i mercanti italiani e francesi, nei primi anni del 2000 è stata nominata ritrattista ufficiale nei Gran Premi di Milano del trotto e del galoppo, e attualmente è ritrattista incaricata della S.I.R.E. di Milano per i campioni vincitori del Derby Italiano, in un progetto che investe i cavalli purosangue campioni degli ultimi cinque anni.
Tiziana Primavera, architetto e docente di Geometria Descrittiva presso la facoltà di Architettura di Roma, vive e lavora a Roma.

Questa news è stata letta 652 volte dal 19 Mag 2007