Giu 1

Arcoveggio: le anticipazioni del venerdì

Apre alla grande il mese di giugno dell'Arcoveggio, con i gentlemen driver in pista oggi per il loro convegno, degno aperitivo alla grande serata di sabato, quando le migliori griffe del trotto europeo daranno vita ad una prestigiosa edizione del Gran Premio della Repubblica.
Interpreti di ottimo livello mossi da genuina passione, questi i protagonisti del venerdì bolognese, con un clou dai connotati internazionali e tanti candidati alla vittoria della giornata. E' un miglio equilibrato quello che andrà in scena alla settima corsa, con otto soggetti di buon livello e con l'appostato Firelight, il veloce Cognac d'Alfa ed il panzer Ferox Grif tra i più seri candidati alla vittoria. Ma non partono battuti nè la leggiadra Elpighia nè Damasco Jet, ben guidato dal dottor Massimo De Luca. Il pronostico regala numerose chance a Renato Legati, che al già citato Ferox Grif nel clou abbina il facoltoso figlio d'arte Gulliver Grif nella prova di spalla, magari in accoppiata con Galeb ed in trio con Gueridon, carta del ferrarese Mauro Benasciutti.
Alle 14.45 tutti dietro le ali della macchina per dar vita al prologo, un miglio riservato alla generazione 2004 nel quale Ivan Dj e l'esperto Luciano Turi aspirano ad un comodo posto sul podio, magari in coabitazione con Isaurar dell'onnipresente Legati, senza peraltro trascurare Indro Laser, pilotato dal campione italiano uscente, il bolognese Michele Canali. Proseguiamo con Galaxie, in forma e ben guidata da Nicolò Venturi e per nulla intimorita dall'ennesimo Legati pomeridiano, quel Gran Senor che giunge in Emilia via Torino con tanto ottimismo. Alla quarta piace molto Isotta Jet, con l'ineffabile De Luca, mentre alla quinta attenti all'indomito Cheyenne Grif, soggetto di classe ancora in rodaggio dopo un infortunio piuttosto serio. Ancora anziani alla sesta, prenotata dalla coppia Como Nes /Canali e poi via verso l'epilogo, con l'ottimo Follett Grif all'ottava e il celebrato Blumen alla nona, il cui comune denominatore si chiama Renato Legati, più che mai mattatore prima dell'impegno della serata di gala di domani nel Gran Premio della Repubblica dei suoi portacolori Favonio Rl e Straightup.

Questa news è stata letta 631 volte dal 1 Giugno 2007