Set 24

Arcoveggio: resoconto GP Continentale e Continentale Filly

Ippodromo BolognaAlgier Hall ha vinto in maniera splendida il Gran Premio Continentale 2007 guidato da Enrico Bellei che un’ora prima aveva siglato anche il Continentale Filly con Grande Armee. Un dominio incontrastato in quest’annata per il driver toscano ormai consacrato quale più forte driver europeo senza alcuna ombra di dubbio. Algiers Hall ha coperto i 2000 metri con la media di 1.14.8 precedendo il tedesco Corleone e Gorniz mentre Ghiaccio del Nord si è classificato al quarto posto. Algiers Hall ha corso molto bene a sentire Enrico che ha dichiarato con euforia “Grande cavallo, dopo la corsa di Cesena attendevamo una riprova e Algiers Hall ha mostrato di poter competere con i migliori, questa vittoria ci premia del lavoro svolto, sicuramente adesso tutto diventa rosa a livello di programma”. Algiers Hall sul gradino più alto, il tedesco Corleone - con gran finale - al secondo posto, ha provato a vincere ed ha ottenuto un podio d’onore di alto profilo. Poi Gorniz terzo a grossa quota, difficile prevederlo: ha corso bene pure lui, subito davanti poi nella scia del vincitore. Quarto Ghiaccio del Nord che ha tentato tante volte di attaccare, ma a cui lo schema è venuto male. Premiazione festosissima per il team di Algiers Hall, tanta gioia e la sicurezza di possedere un vero campione. E molto entusiasmo anche nel parterre, con tanti sostenitori ma anche con tante famiglie con bambini intervenuti a questa grande festa del trotto, da vivere pure visitando le scuderie a bordo dell’HippoTram, il trenino elettrico HippoGroup, provando a cavalcare e partecipando alle letture creative incentrate proprio su storie di cavalli.
Si diceva di Enrico Bellei, che aveva vinto anche il Filly – il Gran Premio riservato alle femmine indigene - con Grande Armee. Superiore, determinata, Grande Armee ha demolito Gironda As poi ha preso margine a centropista staccando su Guendalina Bar e su Glamour Effe. Per Grande Armee media di 1.13.2 e record della corsa migliorato di un decimo. Domenica “bestiale” per Enrico Bellei, oramai definito il cannibale del trotto europeo, un guidatore che sta vincendo tutto e di più e con questo “doppio” d’autore ha strappato ancora una volta un applauso al pubblico convinto al meraviglioso e numerosissimo pubblico felsineo

Questa news è stata letta 531 volte dal 24 Settembre 2007