Ott 28

Arcoveggio: il Gran Premio Polizia di Stato

Ippodromo BolognaGrande domenica all'Arcoveggio, dove nove corse dall'elevata caratura tecnica, tutte dedicate alle Questure della Regione, allieteranno il pubblico sin dalle 14.15, assieme alla Fanfara a Cavallo della Polizia di Stato, alle auto ed alle moto "storiche" in mostra e a tante iniziative collaterali, atte ad avvicinare il pubblico alle istituzioni e all'affascinante mondo del trotto. Tra le nove prove in pista spicca il clou, un miglio dai connotati internazionali, nel quale otto conosciuti protagonisti del circuito dei free-for-all incroceranno le armi all'insegna dello spettacolo e dell'incertezza. E' una corsa che regalerà un buon risalto cronometrico, con presenze prestigiose ad inseguire il successo come El Più Light e Giasone Egral, i beniamini della tribuna felsinea. A sfidarli un interessante ospite tedesco, il veloce allievo di Holger Ehlert, Ulay Boko, che dall'estremità della prima fila cercherà di ottenere il comando e di sfuggire a gambe levate dagli assalti degli avversari. Sin qui i soggetti più titolati, la cui forma al top e l'esperienza in contesti non lontani dalla prima categoria, ne fa le scelte tecniche ai vertici delle preferenze; ma attenzione, il concreto Est West e la professionale Dondequiera non vanno esclusi dal podio, e nel ruolo di sorpresa segnaliamo Teddybear, ospite campano dalla condizione rodata e dalla guida di primordine, Fabrizio Ciulla.
Di rilevante spessore anche il sottoclou, due i giri da percorrere per ottimi soggetti di tre anni e tanta incertezza ai fini del risultato, con il grintoso Innocenzo Duke a caccia della vittoria e le nomination di Ile Mysterieuse nonché di Impetuosa Ral per completare un referenziato podio, mentre la ritrovata forma di Indy Bol ne fa la potenziale sorpresa ad alta quota.
Il festoso pomeriggio si aprirà all'insegna delle giovani leve, con lo stimato Levis Del Pino in grande evidenza, mentre trenta minuti dopo sarà il turno dei gentlemen e dell'attesa performance del duo Grotta Ok/Nicolò Venturi, sfidati con sportiva determinazione dalla coppia Gladiator Lux/Michele Canali. Il divertente prosieguo vede i riflettori tornare sulla generazione 2005 e sulla promettente Lory di Mario, mentre alla quarta recital di classe per Assiette Normand e Battista Congiu. Poi, spazio alle notevoli doti di passista veloce che contraddistinguono il trevigiano Ipparco, il favorito della quinta. Il convegno va verso la chiusura accompagnato dagli anziani, con un altro ospite dal nord-est, Esterel Rivarco in evidenza all'ottava, mentre alla nona radio-scuderia segnala Frodo Dei Veltri, il fratello dell'indimenticato Urmo, assai atteso sul gradino più altro del podio.

Questa news è stata letta 490 volte dal 28 Ottobre 2007